Gli investimenti nelle energie rinnovabili segnano un nuovo, tiepido record

Il report di BloombergNEF mostra l’andamento del primo semestre 2021. Calano le risorse destinate a nuovi progetti ma crescono gli investimenti nel mercato azionario e le operazioni di venture capital e private equity

investimenti nelle energie rinnovabili
Foto di PublicDomainPictures da Pixabay

Gli investimenti nelle energie rinnovabili hanno resistito agli effetti della pandemia globale

(Rinnovabili.it) – Per gli investimenti nelle energie rinnovabili è tempo di nuovi record. Dopo le performance del 2020, anche l’anno in corso sembra non deludere. Secondo il rapporto Renewable Energy Investment Tracker della società di ricerca BloombergNEF (BNEF), i primi sei mesi del 2021 hanno totalizzato 174 miliardi di dollari riversati in società e asset legati all’energia pulita. Si tratta della cifra più alta mai registrata nella prima metà di un anno; e l’1,8% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Leggi anche Burden Sharing: 91% di rinnovabili nei consumi della Valle d’Aosta

Esiste però una sensibile differenza rispetto al semestre 2020. Guardando i numeri da vicino ci si accorge infatti come quest’anno gli investimenti 2021 in nuovi progetti di produzione rinnovabile siano in realtà diminuiti del 12% su base annuale, scendendo a 145,8 miliardi di dollari. Un calo legato soprattutto ai finanziamenti eolici ridottisi del 30,5%; senza che il piccolo aumento (+9,5%) nel fotovoltaico riuscisse a compensare. Da cosa dipende allora la cifra record raggiunta in questi primi sei mesi? Dal boom di movimenti sul mercato azionario. Rinnovabili e società collegate hanno raccolto un totale di 28,2 miliardi di dollari sui mercati pubblici da gennaio a giugno, pari ad aumento del 509% rispetto allo scorso anno.

A dare una mano è stata anche la crescita delle operazioni di venture capital e private equity. Ben 5,7 miliardi di dollari , per un incremento del 111% sul 2020. Entrambe le percentuali rappresentano dei massimi storici per il comparto.

“Gli investimenti nelle energie rinnovabili hanno resistito agli effetti della pandemia globale, a differenza di altri settori dell’economia energetica in cui abbiamo assistito a una volatilità senza precedenti“, spiega Albert Cheung, a capo dell’analisi di BloombergNEF. “Tuttavia, un aumento dell’1,8% su base annua non rappresenta nulla di entusiasmante. È necessaria un’immediata accelerazione dei finanziamenti se vogliamo percorrere la strada giusta per le zero emissioni nette globali”.

Leggi anche Direttiva Energie Rinnovabili, l’UE punta ad un 40% entro il 2030

Il rapporto fornisce alcuni dati specifici anche sui cosiddetti “fondi in circolazione”, che includono il rifinanziamento di progetti rinnovabili, fusioni, acquisizioni e acquisizioni. Il segmento ha totalizzato 68,3 miliardi di dollari nel primo semestre 2021, in crescita di quasi il 18% rispetto all’anno precedente. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui