Ampere, il motore elettrico con la più alta densità di potenza al mondo

La società di ingegneria britannica Equipmake in collaborazione con lo specialista della stampa 3D Hieta, sta lavorando su una nuova generazione di motori a magneti, leggeri e a basso costo. I primi prototipi pronti tra 12 mesi.

motore elettrico
Credit: Equipmake

 

 

Grazie anche alla produzione additiva il nuovo motore elettrico a magneti offrirà più di 20 kW/kg

(Rinnovabili.it) – Una potenza di picco di 220 kW (295 CV) a 30.000 giri al minuto e un peso inferiore ai dieci chilogrammi. Questi gli straordinari numeri a cui punta Ampere, il progetto di motore elettrico con la più alta densità di potenza al mondo. A realizzarlo sarà la società di ingegneria britannica Equipmake in collaborazione con lo specialista della stampa 3D Hieta e grazie all’aiuto finanziario di Innovate UK.

Equipmake ha deciso di sfruttare la produzione additiva per vedere fino a che punto può migliorare la sua tecnologia di motori a magneti permanenti. L’obiettivo è mantenere alta l’efficienza riducendo il peso attraverso componenti stampate, per offrire più di 20 kW per kg; un valore quattro volte più alto rispetto quello attuale per motori della stessa dimensione.

 

>>leggi anche Auto elettriche, i supercondensatori sfidano le batterie ricaricabili<<

 

Per la precisione, la leggerezza dell’unità è dovuta alla riduzione delle parti in metallo a favore di un sottile involucro stampato in 3D. Un ulteriore vantaggio di questo metodo di costruzione è la maggiore efficienza termica raggiungibile, il che significa che il motore può girare più velocemente e più a lungo senza surriscaldarsi. La società ha spiegato che grazie alla produzione additiva può combinare componenti in forme complesse che non potevano essere raggiunte con la fresatura o la fusione, preservando allo stesso tempo l’eccezionale capacità di raffreddamento del magnete a raggi. In questo modo si limiterà quantità minima di leghe ad alta resistenza impiegate, riducendo i costi di produzione.

 

Spiegando la funzionalità del nuovo motore elettrico, Ian Foley, amministratore delegato di Equipmake, ha dichiarato: “Questo entusiasmante progetto ha il potenziale per cambiare totalmente il nostro concetto di ciò che un motore elettrico può offrire: grazie a  una così grande quantità di prestazioni in un pacchetto così piccolo con il minor costo possibile, questo motore è destinato a rivoluzionare ulteriormente la mobilità elettrica, sia nel settore automobilistico che in quello aerospaziale. Siamo grati a Innovate UK per il loro supporto e non vediamo l’ora di mettere in funzione i primissimi prototipi AMPERE”. La società si è data 12 mesi di tempo per rendere il progetto realtà.

 

>>leggi anche Chi sarà il più grande produttore di auto elettriche al mondo?<<

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui