Milano: logistica e consegna delle merci a zero emissioni

La città si è aggiudicata il bando internazionale Zero Emission Urban Goods Transportation technical assistance programme. Mezzi elettrici e cargo-bike per il definitivo salto green. La startup Mobee: “Accogliamo con grande entusiasmo questa bellissima notizia”.

consegna delle merci a zero emissioni

Lanciato dal network mondiale C40, per incentivare la logistica urbana e la consegna delle merci a zero emissioni, il progetto è nato da un’idea dell’Ordine degli Ingegneri di Milano, sviluppata dal Comune di Milano con il supporto di Amat

L’obiettivo del bando “Zero Emission Urban Goods Transportation technical assistance programme” è implementare, entro i Giochi Olimpici invernali del 2026, un sistema logistico funzionante, sostenibile e senza alcun impatto ambientale. Per questo motivo il piano presentato dalla città di Milano prevede di testare un modello di distribuzione urbana delle merci utilizzando esclusivamente mezzi elettrici o cargo-bike.

Leggi anche Dal MIT 480mln per trasporto e logistica sostenibile del Sud Italia

Un passo decisivo verso la svolta green per la città, in linea con gli obiettivi di sostenibilità presenti nell’Agenda 2030, con l’adozione del Piano Aria Clima e con le iniziative legate alla food policy. Una mission condivisa anche da Mobee Srl (www.mobeerent.com) – startup milanese nata nel 2019 – che opera nel settore della logistica urbana integrata, con l’obiettivo di sviluppare una mobilità sostebibile ed efficiente.  

L’azienda si rivolge principalmente ai canali B2B (retail – food – poste). È stata fondata da Stefano Amici e Davide Morando e dispone di bici cargo e scooter elettrici di ultima generazione a impatto zero, in grado di agevolare le attività di delivery urbane. La particolare attenzione nei riguardi delle emissioni è al centro dei modelli di business che Mobee intende sviluppare insieme alle aziende a cui si rivolge, in una fase in cui le merci e i beni si muovono maggiormente sulle strade per soddisfare i consumatori.

Leggi anche Il ruolo strategico della logistica sostenibile

Stefano Amici e Davide Morando, fondatori di Mobee: “Milano è giunta ad un momento importante per la sostenibilità ambientale. Trovare soluzioni, come le cargo bike elettriche, che permattano di muovere merci col minor impatto possibile sull’ambiente dev’essere un obiettivo da perseguire costantemente. Il bando internazionale vinto dalla città è un segnale decisivo in tal senso. Ci sono settori, come ad esempio quello del delivery, che hanno visto crescere sensibilmente la propria domanda, specialmete con la pandemia. Basti pensare alle centinaia di spedizioni, di acquisti online e a tutti i beni di consumo che ogni giorno vengono comprati da casa o dall’ufficio. Tutto ciò ha avuto un impatto sull’ambiente ed è pertanto necessario offrire alle aziende alternative green in grado di diminuire drasticamente le emissioni, senza alcun svantaggio per le attivtà della aziende stesse. Quando abbiamo deciso di intraprendere questa avventura con Mobee, sin da subito il nostro pensiero si è rivolto a rendere la mobilità elettrica una realtà consolidata, sicura ed ecostenibile per ogni realtà urbana. Occorre la nostra massima attenzione per il territorio”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui