A Milano Linate è disponibile il biofuel per aerei privati

L’arrivo del biofuel a Milano Linate rappresenta il nuovo passo verso la decarbonizzazione del trasporto aereo in Italia. Lo scalo milanese è per ora il primo nella Penisola e tra i primi nel mondo a rifornire i jet privati con biocarburante

Milano Linate
via depositphotos.com

di Andrea Barbieri Carones

(Rinnovabili.it) – Via libera al rifornimento di biofuel per l’aviazione nell’aeroporto Milano Linate. Lo scalo lombardo, infatti, è il primo in Italia in grado di rifornire gli aerei della cosiddetta aviazione generale o privata.

L’operazione si inserisce nella strategia di decarbonizzazione messo in campo da Sea, la società di gestione di Linate e di Malpensa. L’obiettivo è rifornire di SAF – acronimo internazionale che indica il carburante aereo sostenibile – un numero sempre maggiore di velivoli privati in arrivo e in partenza.

Questo biofuel deriva solitamente da olio da cucina usato o altri oli usati non di palma da animali o piante. Ma anche da rifiuti solidi provenienti da case e aziende, come imballaggi, carta, tessuti e avanzi di cibo

La Sirio Spa sarà la prima azienda a effettuare il rifornimento di Jet A1 + Eni Saf sulla propria flotta di business jet. Con il progetto di aumentare la disponibilità gradualmente nei prossimi mesi.

Questa iniziativa è l’ultima di una serie di attività ambientali attuate dall’azienda di gestione, che hanno compreso anche la sostituzione dei sit shuttle bus per il trasporto passeggeri e di altri veicoli che operano sulle piste, con analoghe unità ad alimentazione elettrica.

Leggi anche Danimarca, dal 2030 voli aerei completamente ecologici

Nel futuro c’è anche l’apertura di un impianto di generazione di idrogeno verde presso l’aeroporto di Malpensa. 

Questa è una pietra miliare per noi di Sea” ha detto l’amministratore delegato di Sea Prime,Chiara Dorigotti.  “Ritengo che la produzione di Saf sarà in costante aumento nel futuro, visto l’incremento della domanda da parte di società proprietarie di business jet”.

Gli sforzi messi in campo dalla società in tema di sostenibilità ha già ottenuto la certificazione “Airport Carbon Accreditation (Aca) 4+ “Transition” da parte di Aci Europe, l’associazione degli scali europei.

In questa ottica di decarbonizzazione rientra anche l’accordo tra Sea e Skyports, azienda che progetta e gestione piattaforme di lancio per velivoli elettrici a decollo ed atterraggio verticale. L’intesa valuterà l’opportunità di sviluppare e gestire un network di vertiporti in Italia, iniziando proprio da Milano.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui