Bio LNG, in Lombardia nasce l’impianto Bio Industria

Lazzari&Lucchini e Green Arrow Capital hanno dato vita a un innovativo sistema di economia circolare che trasforma i sottoprodotti della filiera agro-zootecnica in biometano liquefatto

impianto bio industria

 Impianto Bio Industria, un nuovo tassello per l’economia circolare italiana

(Rinnovabili.it) – Conto alla rovescia per l’inaugurazione dell’impianto Bio Industria, progetto realizzato da Green Arrow Capital insieme a Lazzari&Lucchini. La struttura, che sorge a Verolanuova, in provincia di Brescia, nasce con l’obiettivo di fornire un esempio di economia circolare innovativa e made in Italy. Qui, infatti, i sottoprodotti della filiera agro-zootecnica vengono trasformati in biometano liquefatto o bio LNG.

Questo carburante di nuova generazione si sta ritagliando uno spazio di primo piano nel settore trasporti marittimi e stradali. Grazie anche ad una produzione fortemente connessa alle buone pratiche di riciclo, il biometano liquefatto permette di ridurre le emissioni della mobilità rispetto ai corrispettivi di origine fossile. Per ogni mezzo a bio LNG si stima una riduzione della CO2, rispetto ad un Euro VI Diesel, fino all’80%; del 65% se confrontato, invece, con un mezzo alimentato a GNL tradizionale. Inoltre può essere movimentato utilizzando le infrastrutture esistenti dedicate al GNL senza la necessità di ulteriori investimenti o interventi.

Leggi anche Impianti bio-GNL, le potenzialità in Italia

In Italia il mercato del bio LNG è ancora giovane ma l’interesse è già alto. L’impianto Bio Industria si inserisce in questo contesto ampliando l’offerta nazionale di biocarburanti avanzati. E oggi la struttura consegna il primo carico di biometano liquefatto destinato a rifornire le stazioni di servizio partner di TotalEnergies. A pieno regime il sito tratterà circa 47.000 tonnellate di reflui zootecnici e di biomassa agricola (triticale e sorgo) l’anno, lavorando 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Per restituire fino a 1800 tonnellate annue di biocarburante.

Per inaugurare ufficialmente il progetto, Green Arrow Capital e Lazzari&Lucchini hanno organizzato un evento di presentazione con la partecipazione, tra gli altri, di Fabio Rolfi, Assessore all’Agricoltura della Regione Lombardia, Guido Galperti – Vicepresidente della Provincia di Brescia e Stefano Dotti – Sindaco del Comune di Verolanuova.

“Con questa alleanza vogliamo dare un contributo concreto allo sviluppo del biometano per perseguire l’obiettivo comune della transizione ecologica”, spiega Anna Lazzari, Presidente della Lazzari&Lucchini. “Il bio-LNG è una risposta al cambiamento climatico e una valida alternativa per una mobilità a basso contenuto di carbonio. Il Gruppo L&L punta alla produzione di carburanti verdi a filiera corta per accrescere la propria competenza nella produzione di energie da fonti rinnovabili e rafforzare il legame con il territorio e la sua comunità. Ciò che la natura dona deve tornare ad essa, trasformata e valorizzata a beneficio di tutta la collettività”. 

Leggi anche Biometano liquefatto, il primo impianto agricolo italiano

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui