Car pooling, la soluzione anticrisi per un week end fuori porta

Il week end fuori porta risulta troppo costoso? Condividendo l’auto diventa più facile ed economico spostarsi e si contribuisce a ridurre l’impatto inquinante del settore trasporti

BlaBlaCar(Rinnovabili.it) – Si avvicina il ponte di Ognissanti e si fanno i conti per capire se ci si potranno concedere un paio di giorni di vacanza. Una gita fuori porta che però tra costi del pernotto, i pasti e lo spostamento spesso fa perdere le speranze e gli italiani scelgono di rimanere a casa. Per risparmiare qualcosa e riuscire a partire si può però fare affidamento su offerte speciali proposte dai tour operator e per spostarsi in economia una delle scelte più popolari è condividere l’auto con altri passeggeri per dividere la spesa di autostrada e carburante. E’ questa la soluzione conosciuta con il nome di car pooling, scelta con sempre maggiore sicurezza anche dagli italiani che si affidano al network BlaBlaCar per giungere a destinazione risparmiando sui costi di viaggio.

 

Il vista del fine settimana di ponte sono aumentate del 220% le richieste di un viaggio condiviso rispetto allo scorso anno e con un risparmio che annulla i costi dell’inflazione facendo scendere il costo complessivo del viaggio ai livello di dieci anni fa.

Pensate di andare da Roma a Milano e il costo del biglietto aereo o del treno risultano proibitivi? Sappiate che, rivela BlaBlaCar, condividendo l’auto con altre 3 persone dovrete affrontare una spesa di soli 30 euro a testa, 60 euro se sarete in due a spostarvi. Con quanto risparmiato dal costo del viaggio si contribuirà anche alla riduzione dell’impatto inquinante degli esodi e sarà quindi possibile concedersi una cena fuori o una visita a più musei rendendo ancora più caratteristica la permanenza in città.