Efficienza energetica e camion: binomio possibile

Ottimizzare i parametri elettronici del motore può aumentare l’efficienza energetica delle flotte di mezzi per l’autotrasporto. Con risparmi consistenti

Efficienza energetica e camion il binomio è possibile-

 

(Rinnovabili.it) – Le flotte dell’autotrasporto potrebbero risparmiare fino all’8 per cento sui costi di carburante se si convertissero all’efficienza energetica, ottimizzando i parametri per il controllo elettronico del motore. Ad assicurarlo è Carbon War Room, gruppo consultivo fondato dall’imprenditore Richard Branson (fondatore anche di Virgin Group).

Il controllo elettronico del motore ha cominciato a diffondersi dopo l’avvento dei motori diesel con queste caratteristiche a metà degli anni ’80. Oggi ci sono più di 100 parametri diversi su cui possono fare affidamento gli operatori dell’autotrasporto, molti dei quali possono generare un risparmio di carburante, come il limitatore di velocità del veicolo e la riduzione del minimo. I mezzi che utilizzano il sistema di controllo elettronico ottimizzando le impostazioni, riescono, già oggi, a risparmiare 0.21 chilometri al litro secondo Carbon War Room. Il gruppo spiega come i venditori che hanno lavorato con flotte di automezzi che avevano personalizzato i parametri elettronici del motore, in modo da risparmiare benzina, abbiano ottenuto guadagni tra gli 0.1 e gli 1 chilometri al litro. Tuttavia, molte flotte non utilizzano controlli elettronici, dato che tali sistemi possono essere difficili da programmare.

 

Ma CWR sostiene che valga la pena spendere un po’ di fatica per l’ottimizzazione dei parametri. Il risparmio a livello finanziario sarebbe sensibile, così come le minori emissioni in atmosfera.

«I motori dei camion sono come gli smartphone – ha detto Mike Roeth, Operation Lead di TruckingEfficiency.org, sito lanciato con l’obiettivo di fornire informazioni sul risparmio di carburante nell’autotrasporto – Una volta che hai speso energie nella loro programmazione, cominci davvero ad amarli».

 

L’ultimo rapporto, uscito a fine dicembre sul sito, ha affermato che il passaggio a cambi manuali automatizzati potrebbe portare ad un aumento dei risparmi energetici fino al 3 per cento per gli operatori. Questi sistemi di trasmissione utilizzano un computer per spostare la leva al momento ottimale, ottimizzando l’uso di combustibile nel processo.

Carbon War Room calcola che i camionisti e i proprietari delle flotte potrebbero risparmiare tra il 30 e il 50 per cento del costo del carburante semplicemente migliorando l’efficienza. Cosa che, tra l’altro, ridurrebbe del 25% le relative emissioni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui