Milano rafforza il Bike sharing in previsione di Expo2015

Nei prossimi due anni entreranno in funzione altre1.000 biciclette elettriche distribuite su 80 nuove stazioni

Milano rafforza il Bike sharing in previsione di Expo2015(Rinnovabili.it) – L’Expo 2015 si avvicina e per rinforzare l’offerta di trasporto pubblico, in vista dell’evento, il Comune di Milano ha deciso di rafforzare il servizio di bike sharing offerto a residenti e visitatori. La città si arricchirà di 1000 bici a pedalata assistita e di 80 nuove stazioni che saranno istallate presso il sito dell’esposizione universale; ogni unità sarà dotata di batterie agli ioni di litio,  sarà georeferenziata, e quindi localizzabile dall’app sullo smartphone, e ricaricata grazie a pannelli solari.

 

Le due ruote elettriche dialogheranno con la struttura BikeMi, l’innovativo progetto di bike sharing che conta già 25.000 utenti annuali e 45.000 settimanali e giornalieri di arrivare. La città di Milano avrà così a disposizione per l’Expo 5000 biciclette e 296 stazioni attive.

L’innovativo progetto innovativo supportato dal Ministero dell’Ambiente con un finanziamento di circa 5 milioni di euro (recuperati da fondi residui di progetti già attuati), e presentato oggi a Palazzo Marino alla presenza dell’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran, del direttore generale del Ministero dell’Ambiente Corrado Clini e dell’amministratore delegato Clear Channel Italia Paolo Dosi. “Altra novità  – spiega il Comune di Milano – riguarda proprio le nuove stazioni, che saranno autoportanti con base in acciaio e non necessiteranno di nessuno scavo per l’installazione, ma solo di allaccio elettrico. Le strutture potranno così essere facilmente ricollocate alla fine dell’Esposizione”.