Mobilità sostenibile: la Spagna si affida a BMW e Iberdrola

Per dare nuovo impulso alla mobilità alternativa BMW e Iberdrola firmano l’accordo che prevede la diffusione di nuovi mezzi elettrici e colonnine di ricarica

Mobilità(Rinnovabili.it) – Anche la Spagna vuole rivoluzionare il concetto di mobilità dando maggiore spazio alle forme alternative di spostamento. Il Governo ha da tempo infatti riconosciuto l’impatto del settore trasporti sui livelli di inquinamento registrati, e per questo sta elaborando diverse iniziative di riduzione delle emissioni provenienti dal settore trasporti come soluzione utile al raggiungimento degli obiettivi che l’Europa impone in termini di riduzione del rilascio di CO2 e altri gas serra.

Per attuare i piani e promuovere la mobilità elettrica nel paese la nota casa automobilistica BMW e la società energetica spagnola Iberdrola hanno firmato un accordo che darà spazio a nuove soluzioni green. Entrambe le società sono chiamate a sviluppare progetti innovativi e soluzioni tecnologiche in grado di favorire la penetrazione delle vetture ad alimentazione elettrica sul mercato e quindi sulle strade.

L’intesa, firmata stamane a Madrid ha visto la partecipazione dell’amministratore delegato di BMW Guenther Seemann e di Aitor Moso, direttore commerciale di Iberdrola. L’accordo, della durata di un anno prevede la fornitura di vetture elettriche alla società spagnola che si impegna a garantirne l’utilizzo mentre la società automobilistica favorirà il consumo di energia prodotta da fonte rinnovabile.

A completare il progetto l’impegno per la realizzazione e istallazione di colonnine necessarie per la ricarica della batteria dei veicoli nella sede e nei punti vendita spagnoli di BMW.