Al Monza GP i risultati della Shell Eco-marathon Europe

Shell ha presentato i risultati ottenuti dai team italiani nell’ultima edizione della Shell Eco-marathon Europe svoltasi lo scorso maggio a Rotterdam.

Al Monza GP i risultati della Shell Eco-marathon Europe(Rinnovabili.it) – Al Monza GP, la manifestazione che si svolge dal 5 all’8 settembre nel centro cittadino di Monza, Shell ha presentato i risultati ottenuti dai team italiani nell’ultima edizione della Shell Eco-marathon Europe, ospitata da Rotterdam nel maggio scorso. Arrivata alla sua ventinovesima edizione, la Shell Eco-marathon è una competizione per studenti che si svolge ogni anno in Europa, America e Asia e che riguarda il campo della mobilità sostenibile, dell’innovazione tecnologica e dell’energia. A prendere parte alla competizione sono oltre 3000 futuri ingegneri e scienziati tra i 16 e i 25 anni, provenienti da 24 paesi e divisi in 183 team.

 

Ma in cosa consiste la sfida? I 183 team di studenti si sono sfidati sul circuito cittadino di Ahoy progettando e testando su pista veicoli ad elevata efficienza energetica, applicando le tecnologie sviluppate per la gamma di oli motore Shell Helix. Una cura particolare, dunque, per quanto riguarda la tecnologia nel settore dei lubrificanti, a dimostrazione del fatto che a migliorare le performance di un autoveicolo in pista non bastano solo materiali e design del veicolo, tipologia e consumi di carburante e tecnica di guida, ma anche l’azione dell’attrito all’interno del motore attraverso l’azione dell’olio lubrificante. Non a caso una delle novità dell’ultima edizione della Shell Eco-marathon del 2013,  è stato lo “Shell Helix Tribology Award”. Ad essere premiate sono state le soluzioni più innovative in materia di efficienza energetica raggiunte anche attraverso l’applicazione dei principi della lubrificazione, per una migliore gestione dell’attrito in ogni parte del veicolo. “La manifestazione Monza GP che si svolge in parallelo al Gran Premio d’Italia, è la cornice ideale per presentare le tecnologie più innovative in termini di miglioramento delle performance e della fuel efficiency che Shell, attraverso costanti investimenti in Ricerca e Sviluppo, metta a disposizione sia delle case automobilistiche che dei consumatori finali,” ha commentato Benedetto Forlani, Lubricants Marketing Manager del Cluster Mediterraneo per Shell Italia.

 

Sono stati 12 i team tutti italiani provenienti da 9 Università e Istituti tecnici a partecipare alla gara con ottimi risultati. I 4 veicoli progettati e realizzati dai Team del Politecnico di Milano e del Politecnico di Torino hanno conquistato il terzo e il sesto posto nella categoria Prototipi alimentati a idrogeno, ottenuti rispettivamente dal team H2PolitO del Politecnico di Torino con “IDRApegasus”, e dal team Mecc H2 del Politecnico di Milano con “Artemide”. Nella categoria Urban Concept, il team del Politecnico di Milano ha conquistato, invece, il sesto posto con “Daphne”, veicolo alimentato a batteria elettrica/solare.