Napoli dice addio al primato di città ecomobile

Napoli cede lo scettro di città ecomobile d’Italia. Ora il primato spetta a Palermo e Bari che hanno saputo dare maggiore spazio alla mobilità alternativa

Ecomobile

 

(Rinnovabili.it) – Era stata eletta Città più ecomobile del Sud solo poco tempo fa e adesso Napoli è stata scavalcata da Palermo e Bari. La capitale partenopea scende quindi di ben 11 posizioni e arriva al 32° posto della classifica generale che elenca le città più ecosostenibili dello stivale. Lo ha reso noto l’aggiornamento comunicato da Ambiente Quotidiano prendendo spunto dai dati relativi al 7° rapporto “Mobilità sostenibile in Italia: indagine sulle principali 50 città”, elaborato da Euromobility con il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare.

 

Acquisito solo lo scorso anno, il primato è stato amaramente ceduta alle città che meglio hanno saputo coniugare i progetti di sostenibilità a quelli per il miglioramento della mobilità alternativa. A modificare le sorti di Napoli, che si trova un posto sopra a Salerno, il numero troppo elevato di autovetture per kmq, molte delle quali altamente inquinanti.

In assoluto la città più ecomobile d’Italia è Venezia per il suo basso indice di motorizzazione e per la maggiore area pedonale presente oltre che al trasporto pubblico migliore del paese. A seguire in classifica appaiono Bologna al secondo posto e Torino al terzo mentre la maglia nera viene consegnata a Siracusa, Reggio Calabria e Potenza.