Navigazione sostenibile, tutto pronto per la prima nave cargo a vela

A gennaio partiranno i test in mare nella nave cargo con vela da 1000 m2, su progetto di ex ingegneri Airbus. Questo sistema di navigazione sostenibile farà risparmiare fino al 20% di carburante ed emissioni

navigazione sostenibile
crediti: Airseas

Consentirà una riduzione media del 20% del consumo di carburante

di Andrea Barbieri Carones

(Rinnovabili.it) – La navigazione sostenibile passa dalla ricerca e dalle nuove soluzioni che stanno prendendo piede nel mondo. Fra queste c’è quella messa in campo da Airseas e che riguarda la propulsione eolica per il settore marittimo. L’azienda, infatti, ha completato la prima installazione del suo impianto su una nave cargo, segnando un’importante pietra miliare nell’implementazione di tecnologie assistite dal vento per ridurre le emissioni delle navi.

Lo speciale sistema a vela è stato installato sulla nave Ville de Bordeaux, noleggiata da Airbus, di proprietà e gestita da Louis Dreyfus Armateurs. A partire da gennaio 2022, la nave Ro-Ro, che trasporta i principali componenti aeronautici tra Francia e Stati Uniti, impiegherà una vela di 500-1000 m2 nei suoi viaggi transatlantici mensili. Dopo 6 mesi di prova in mare, inizierà la piena operatività del sistema.

Leggi anche Ecco lo yacht a idrogeno, con autonomia illimitata e batterie agli ioni di litio

Intanto è arrivato il primo via libera a questa formula di navigazione sostenibile. Airseas ha infatti ricevuto l’approvazione formale dalla principale società di classificazione Bureau Veritas, dopo tre anni di stretta collaborazione sullo sviluppo e le prime prove. L’innovativo sistema di mobilità emissioni zero in mare arriva da ex ingegneri di Airbus, multinazionale tra le prime al mondo nell’aviazione commerciale e in quella militare, oltre che nel settore spazio.

Del resto Airseas – nome che combina il termine aria col termine mare – è l’unica che integri le competenze del settore aeronautico con la tecnologia di automazione dell’industria marittima. Questa vela può essere utilizzata e ripiegata premendo un pulsante. E il bello è che può essere installata su una nave in appena due giorni di lavoro.

Leggi anche La prima nave a metanolo di Maersk sarà varata nel 2024

Anche se tecnicamente semplice, è impressionante immaginare il sistema basato su una vela che può arrivare a misurare fino a 50 m per 20 e che si alza nell’aria fino a 300 m di altezza per catturare il vento che muove la nave. Sulla base di modelli e test preliminari a terra, Airseas stima che il sistema consentirà una riduzione media del 20% del consumo di carburante e delle emissioni di gas serra.

Entusiasta Vincent Bernatets, CEO e co-fondatore di Airseas. “Dieci anni fa, abbiamo iniziato a incanalare la nostra esperienza nel settore dell’aviazione verso la creazione di un’industria marittima più pulita e sostenibile. Questa prima installazione segna una pietra miliare significativa non solo per Airseas, ma anche per l’eolico e per le altre tecnologie di propulsione rinnovabile in generale”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui