VisionE, lo yacht con pannelli solari che parla italiano

E’ tutto italiano il progetto in grado di ospitare fino a 14 persone in 60 m di lunghezza. Il tetto retrattile è coperto da fotovoltaico mentre le batterie danno propulsione al motore insieme a un motore Diesel

yacht con pannelli solari
Credits: Marco Casali

di Andrea Barbieri Carones

(Rinnovabili.it) – Per ora si tratta solo di un progetto digitale, ma presto potrebbe diventare realtà. Parliamo del nuovo yacht con pannelli solari VisionE, super imbarcazione da 186 piedi, pari a poco meno di sessanta di metri.

E se dall’esterno i rendering mostrano uno yacht di lusso simile ad altri, basta prendere la lente di ingrandimento o leggere le caratteristiche per avere qualche sorpresa.

Questa nave futuristica ed ecologica è stata progettata dal designer Marco Casali, con alle spalle una lunga carriera nel settore della progettazione. Con l’obiettivo di creare uno stile di vita e di navigazione più sostenibile.

Già il nome dice tutto: visione. In effetti rappresenta un’evoluzione del concetto di yaching. Una visione ecologica, elettrica e rispettosa dell’ambiente. In altre parole: uno yacht con pannelli solari.

VisionE è dotato di un tetto solare retrattile che si apre per dare luce al solarium da quasi 150 metri quadrati, con una piscina termale, una zona pranzo all’aperto e un salotto. Parlando di sostenibilità, l’elemento chiave non possono che essere i pannelli fotovoltaici del tetto, in grado di regalare al mezzo fino a 62 kW di potenza solare.

L’elettricità prodotta verrebbe immagazzinata nel grande pacco batterie a bordo e utilizzata per alimentare lo yacht. Il “pieno di energia” si potrebbe fare anche nei porti dove è predisposto l’attacco. Il risultato è una navigazione a emissioni zero e (soprattutto) a rumore zero. Difficile quantificare l’autonomia, che varia in base all’insolazione e all’andatura.

“Su imbarcazioni più piccole – spiega lo stesso Marco Casali – si è riusciti a navigare anche per 24 ore in modalità elettrica”.

Lo yacht con pannelli solari è stato dotato di un sistema ibrido diesel-elettrico in grado di spingerlo a una velocità stimata di 14 nodi. Alla fine potrebbe funzionare esclusivamente con elettricità pulita e verde o addirittura con idrogeno, quando questa tecnologia sarà più affinata e resta disponibile su larga scala.

Per aumentare ulteriormente l’efficienza, VisionE ha uno scafo in alluminio e una prua affilata appositamente progettata per ridurre la resistenza all’acqua e alle onde. Oltre al tetto idraulico, ciascuna delle sue sette cabine ha un balcone che si ripiega su sé stesso per offrire ai 14 ospiti l’accesso diretto (e privato) all’oceano.

Anche le murate di poppa possono essere estese, in modo da creare un enorme ponte sul bordo dell’acqua. Al centro di questa area polivalente c’è una sezione che può essere aperta per creare una piscina di acqua salata in mare, o un garage per il tender. La sezione può anche essere coperta per creare un campo da basket o un cinema all’aperto. Insomma: per tutti i gusti.

Gli interni? Questo yacht con pannelli solari è stato pensato per avere open space personalizzato secondo i gusti del proprietario. 

VisionE è il primo di una serie di prototipi che intendiamo presentare, con lo scopo di dare delle imbarcazioni che abbiano i requisiti per vivere il mare in maniera ecosostenibile” ha aggiunto Marco Casali. In effetti, sono già stati presi contatti con persone interessate all’acquisto, anche se per ora su dimensioni diverse.

3 Commenti

  1. …veramente esistono già Yacht da 77’-100’-101’ con parchi fotovoltaici a scomparsa (brevettati) di Fabiani Yacht di cui uno in costruzione…

  2. Uno yacht di di lusso ecologico. E i poveri non potranno andare a procurarsi da vivere in Panda. Che bel futuro che ci attende.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui