NEOL inventa MicroBiOil-1 e la glicerina diventa olio combustibile

Ideata dalla NEOL la tecnologia MicroBiOil-1 è in grado di trasformare la glicerina in un biocombustibile per u so industriale

MicroBiOil-1(Rinnovabili.it) – Arriva dall’ingegno di NEOL Biosolution, una società di proprietà del gruppo Neuron Bio e Repsol la tecnologia MicroBiOil-1, in grado di ottenere olio combustibile a partire dalla glicerina (co-prodotto del biodieselche infatti può essere convertita ed impiegata a livello industriale, sia utilizzata per ottenere biocarburanti avanzati.. La tecnologia, ritenuta altamente innovativa, ha ottenuto il brevetto direttamente dall’ufficio Brevetti degli Stati Uniti. 

 

“Questa tecnologia permette di ottenere dal glicerolo crudo oli per uso industriale mediante processo biotecnologico” ha dichiarato la Neol specificando che questo processo può portare alla trasformazione del prodotto in biocarburanti avanzati o utilizzare la materia prima all’interno del settore oleo-chimico.

 

“Questa tecnologia, che è stata già testata a livello semi-industriale, incrementa il livello di rendimento degli impianti di biodiesel per la conversione del suo principale co-prodotto, la glicerina grezza, in un nuovo olio, ottenendo così da un prodotto di scarto una nuova materia prima”.