In Svezia gli autobus wireless vengono testati sulle strade

Iniziano i test per gli autobus wireless che si ricaricano a induzione. La tecnologia della Scania elimina la necessità di lunghe soste per il rifornimento

In Svezia gli autobus wireless vengono testati sulle strade

 

(Rinnovabili.it) – Scania, azienda di mezzi pesanti svedese, ha iniziato i test nella città di Södertälje del nuovo modello di autobus wireless, innovativi mezzi pubblici elettrici che non avranno più bisogno di una tradizionale stazione di ricarica ma che saranno in grado di rifornirsi d’energia elettrica per induzione.

Il nuovo veicolo sta affrontando in questi giorni la prova su strada e nel giugno 2016 è previsto il lancio del progetto definitivo, nato dalla collaborazione tra Scania e il Royal Institute of Technology di Stoccolma (KTH).

La Swedish Energy Agency provvederà a finanziare il progetto con 9,8 milioni di corone e tra gli stakeholder rientrano anche il Consiglio di Contea di Stoccolma e il Museo Tecnologico per giovani e bambini.

Gli autobus sosteranno in alcune fermate per 6 o 7 minuti e in questo breve lasso di tempo saranno in grado di accumulare la carica sufficiente per un viaggio completo.

 

“Lo scopo principale del test sul campo è quello di valutare la tecnologia in condizioni di vita reale” spiega Nils – Gunnar Vågstedt , Capo del Dipartimento per lo sviluppo del sistema ibrido di Scania, “C’è un enorme potenziale nel passaggio da motori a combustione a quelli elettrici. I test sul campo a Södertälje sono il primo passo verso strade completamente elettrificate dove i veicoli wireless assorbiranno energia dalla superficie stradale”.

 

La conversione dell’intera flotta di 2000 autobus in veicoli elettrici permetterebbe all’agenzia dei trasporti pubblici della città di risparmiare 50 milioni di litri di carburante l’anno, ciò significherebbe una diminuzione del 90% delle spese per il rifornimento.

Oltre agli autobus wireless a induzione, il reparto di ricerca e sviluppo di Scania sta esaminando diverse soluzioni tecnologiche, tra cui la trasmissione di energia da cavi elettrici aerei o da rotaie.

“I nostri clienti hanno esigenze e requisiti diversi quando si tratta di passare a tecnologie di trasporto sostenibili. Perciò non vogliamo concentrarci solamente su una tecnologia ma stiamo continuando la ricerca in diversi settori”, spiega Nils-Gunnar Vågstedt.

 

In Svezia gli autobus wireless vengono testati sulle strade

Articolo precedenteArchitettura passiva: legno e cemento per la casa mimetizzata nel bosco
Articolo successivoRicorso contro spalma incentivi: il TAR respinge la domanda

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui