Syncro, il “dialogo competitivo” della smart mobility

Dalla collaborazione tra Italia e Francia nasce la nuova porta d’accesso al mercato per le imprese che si occupano di tecnologie innovative legate alla mobilità intelligente e sostenibile

Smart-e-mobility-0(Rinnovabili.it) – Francia e Italia sono pronte a costruire il cammino comune nel settore della mobilità intelligente e sostenibile. E’ stato presentato ufficialmente in occasione dell’evento Smart Mobility World, il progetto Syncro per il lancio di una gara d’appalto europea nella forma del “dialogo competitivo”. Il progetto partirà formalmente ad ottobre con l’appalto internazionale pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea; le imprese avranno la possibilità di presentare la propria candidatura, anche creando dei consorzi d’impresa e potendo contare sul supporto delle Camere di commercio di Torino e Grenoble  che in questa fase cercheranno di favorire la creazione di consorzi transnazionali attraverso attività di trasferimento tecnologico e occasioni d’incontro.

 

I consorzi selezionati avvieranno un dialogo con l’ente appaltante, il Conseil Général con il supporto della Provincia di Torino, per individuare soluzioni tecnologiche possibili ed innovative ed, entro un anno, sarà scelta la soluzione migliore, selezionata sulla base dei criteri individuati dall’appalto. Una volta sperimentata, attraverso test-pilota realizzati in Francia ed in Italia, gli enti lanceranno l’appalto per l’aggiudicazione e l’acquisizione della tecnologia e la sua diffusione su larga scala. “Syncro è la risposta a chi pensa che le gare di appalto siano solo macchinose procedure – dichiara Guido Bolatto, Segretario Generale della Camera di commercio di Torino – Occasioni come questa sono, infatti, l’opportunità per fare dialogare pubblico e privato, e creare nuove occasioni di business. Come Camera di commercio lavoreremo per favorire il collegamento tra enti appaltanti e le nostre imprese, già altamente competitive in questo settore, aiutandole a identificare le soluzioni tecnologiche più interessanti e sostenendole nel creare partnership internazionali”.