La rincorsa dei veicoli elettrici: adesso la svolta è davvero vicina

Secondo alcune previsioni, già nel 2023 gli EV potrebbero diventare più convenienti delle vetture con motore a combustione interna. E i precedenti indicano che le vendite potrebbero impennarsi

Veicoli elettrici: già nel 2023 più economici delle auto a combustione
via depositphotos.com

Il caso Norvegia mostra quanto può crescere la quota mercato dei veicoli elettrici

(Rinnovabili.it) – Il mercato globale dei veicoli elettrici sta arrivando a un punto critico. Lo genera soprattutto un fattore: il crollo costante del costo delle batterie. Presto gli EV diventeranno i veicoli più economici, anche in assenza di incentivi statali. Un momento che le principali previsioni piazzano tra il 2023 e il 2025.

Il punto di svolta è già stato superato dalla Norvegia. E le dinamiche del paese scandinavo sono chiare: con le agevolazioni fiscali in essere, che rendono i veicoli elettrici più convenienti di quelli con motori a combustione interna, nel 2020 la quota di mercato degli EV è stata del 54%. Una distanza abissale rispetto agli altri paesi europei, dove in media la quota di mercato dei veicoli ecologici si sta attestando ancora soltanto sul 5%.

Leggi anche La pandemia non ferma l’ascesa delle auto elettriche

Gli osservatori si attendono che il calo dei prezzi dei veicoli elettrici generi un rimbalzo simile nelle vendite a livello globale. Bastano differenze di prezzo molto contenute, scommettono gli analisti. Di nuovo, il caso Norvegia è preso come esempio. Comprare un EV a Oslo è appena lo 0,3% più conveniente rispetto all’acquisto di una vettura tradizionale. Eppure i norvegesi scelgono chiaramente e in massa la mobilità elettrica, che pesa per metà del mercato. Viceversa, laddove siano le auto a combustione a essere anche di poco più convenienti, la quota degli EV crolla drasticamente. In UK le auto a batteria sono circa l’1,3% più care e la loro quota di mercato è appena dell’1,6%.

Secondo Bloomberg, la parità di prezzo sarà raggiunta già nel 2023. Anno in cui la media del costo del pacco batterie dovrebbe attestarsi sui 100$/kWh. E il suo costo potrebbe continuare a scendere ancora, fino a 60$/kWh alla fine del decennio. Appena più cauta la stima fornita invece da McKinsey, che in un’analisi pubblicata di recente prevede che le auto elettriche diventeranno la scelta più conveniente in molte parti del mondo entro i prossimi 5 anni.

Leggi anche Boom mobilità elettrica UE, nel 2020 venduto oltre 1 milione di unità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui