In Sicilia il COOU apre un’isola ecologica

Appena ripartita la campgna CircOLIamo, il COOU stipula una convenzione con la città siciliana per l’apertura di un’isola ecologica

In Sicilia il COOU apre un’isola ecologica-

 

(Rinnovabili.it) – Oltre 735 tonnellate di oli lubrificanti usati raccolte dal COOU in tutta la Provincia di Siracusa nel 2014, il 10% delle 7.375 tonnellate recuperate su tutto il territorio della Sicilia. Il Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati ha rilasciato i dati durante una conferenza stampa che si è tenuta nell’ambito di CircOLIamo, la campagna educativa itinerante che punta a sensibilizzare l’opinione pubblica e le amministrazioni locali sul corretto smaltimento dei lubrificanti esausti. Nell’incontro presso il villaggio CircOLIamo è stata presentata la nuova isola ecologica adibita al conferimento degli oli lubrificanti usati presso il centro di raccolta comunale in contrada Targia. L’isola è nata a seguito di una convenzione stipulata dal Comune di Siracusa e con il COOU per il ritiro gratuito dell’olio usato presso il centro. I ragazzi delle scuole hanno visitato il villaggio CircOLIamo, partecipando agli educational loro dedicati e sfidandosi nella “Green League”, il progetto che prevede alcuni giochi online finalizzati all’educazione ambientale.

Nel 2014 il Consorzio – che coordina l’attività di 72 aziende private di raccolta e di 5 impianti di rigenerazione – ha raccolto in tutta Italia 167.000 tonnellate di olio lubrificante usato, il 98% del totale raccoglibile.

 

«I risultati sono soddisfacenti – ha spiegato Marco Paolilli, responsabile della rete di raccolta del COOU – ma il nostro obiettivo resta quello di raccoglierne il 100%. La piccola parte che sfugge ancora alla raccolta si concentra soprattutto nel ‘fai da te’: per intercettarla abbiamo bisogno del supporto delle amministrazioni locali per una sempre maggiore diffusione di isole ecologiche adibite anche al conferimento degli oli lubrificanti usati, e l’accordo con il Comune di Siracusa va proprio in questa direzione».

Dal 1984 al 2013 la rigenerazione dell’olio lubrificante ha consentito un risparmio complessivo di 3 miliardi di euro sulle importazioni di petrolio del nostro Paese, dice il green economy report redatto su misura per il COOU dalla Fondazione per lo Sviluppo sostenibile. Dati cui si sommano i vantaggi dal punto di vista del minor consumo di acqua, terra e CO2.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui