• Articolo Rennes, 22 marzo 2016
  • Il progetto firmato dallo studio a.typique

    Terra cruda e legno per la casa bioclimatica in Bretagna

  • Usa pannelli termoregolatori in fibra di legno, mattoni in terra cruda e ovatta di cellulosa per l’isolamento, pompa di calore e solare termodinamico per il riscaldamento

Terra cruda e legno per la casa bioclimatica in Bretagna

 

(Rinnovabili.it) – Nel progettare questa piccola casa nella fredda e ventosa Bretagna francese, gli architetti dello studio a.typique di Patrice Bideau hanno messo al centro isolamento ed efficienza energetica: il risultato è una casa bioclimatica realizzata con materiali sostenibili e performanti. L’abitazione si trova all’interno di un’area protetta di Sainte-Anne-d’Auray, un’importante meta di pellegrinaggio per il turismo religioso, e rispetta ampiamente i criteri stabiliti dalla legge francese sulla regolamentazione termica del 2012 (RT 2012), che impone tra le altre cose di eliminare i ponti termici e di utilizzare energie rinnovabili durante il processo di costruzione di nuovi edifici e per la loro alimentazione successiva.

 

L’efficienza della casa bioclimatica

Terra cruda e legno per la casa bioclimatica in BretagnaGli architetti hanno quindi scelto di trattare il problema dell’isolamento applicando principi bioclimatici e utilizzando la maggior quantità e varietà possibili di materiali provenienti da fonti gestite in modo sostenibile e dalle elevate prestazioni termiche, in modo da garantire un risultato soddisfacente tanto durante i periodi più caldi dell’anno quanto nella stagione fredda.

Tra i materiali impiegati figurano pannelli termoregolatori in fibra di legno da 60 mm e mattoni in terra cruda, entrambi potenzialmente riciclabili o riutilizzabili e con un’impronta di carbonio minima se non nulla. Gli spazi interni sono suddivisi in tre macrounità: un garage adibito anche a magazzino, un corpo centrale con soggiorno e bagno che sfrutta la forte inclinazione del tetto spiovente per ricavare una camera da letto soppalcata e uno studio, e infine la cucina e la lavanderia situate in posizione laterale al corpo principale dell’abitazione.

Per aumentare la massa termica interna e limitare al massimo la dissipazione di calore, ogni ambiente della casa bioclimatica è separato da elementi di cemento (i mattoni in terra cruda sono invece presenti nel soggiorno) rivestiti di materiali isolanti, tra cui l’ovatta di cellulosa. Il comfort termico e l’efficienza energetica sono inoltre garantiti da una pompa di calore e dal solare termodinamico.

Un Commento

  1. Emilio
    Posted marzo 23, 2016 at 7:06 pm

    Spettacolare. Da promuovere.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *