Apeel Sciences, il film spray che allunga la vita degli alimenti

Arriva dagli scarti vegetali, la pellicola per alimenti, ecologica e commestibile, che può essere trasformata in spray protettivo con la semplice aggiunta d’acqua

Apeel Sciences
Credits: Apeel Sciences

(Rinnovabili.it) – Da dove può iniziare ognuno di noi a essere agente di cambiamento e adottare un comportamento amico dell’ambiente? Dalle piccole come, come l’attenzione agli imballaggi quando facciamo la spesa di frutta e verdura. Di norma, è preferibile acquistare prodotti sfusi, se questo non è possibile scegliamo almeno quelli con packaging riciclabile. 

Molte aziende sono impegnate nella ricerca di nuovi materiali con minore impatto ambientale. Tra i tanti esempi, ci sembra interessante il caso dell’azienda californiana Apeel Sciences, che ha creato una pellicola ricavata da scarti vegetali che prolunga la durata di frutta e verdura: una interessante alternativa alla plastica monouso. 

Quello di Apeel Sciences in realtà è un rivestimento commestibile realizzato con lipidi organici estratti da scarti vegetali. Ne deriva una sostanza che, diluita con l’acqua, può essere spruzzata su frutta e verdura raddoppiandone o triplicandone il tempo di conservazione. Questa sostanza è ovviamente inodore e insapore, in modo da non contaminare ai cibi. Al momento è stata sperimentata su una cinquantina di prodotti, e quello che rende interessante il rivestimento di Apeel è che può essere utilizzato in ogni passaggio della filiera.

Leggi anche Sicurezza alimentare: come conservare gli alimenti in frigo e freezer

L’ultimo esperimento è stato fatto da Apeel Sciences insieme all’olandese Houweling’s Group con i cetrioli distribuiti nella catena di supermercati Walmart, che prima erano venduti in confezioni di plastica. Con il rivestimento Apeel Sciences si rallentano la perdita d’acqua e l’ossidazione, principali fattori di deterioramento dei cetrioli.

Quali sono i vantaggi immediati? Innanzi tutto la diminuzione degli scarti da imballaggio: secondo la US Environmnetal Protection Agency i rifiuti degli imballaggi alimentari rappresentano quasi il 45% dei materiali nelle discariche. La maggior parte dei consumatori interpellati da Houweling’s Group ha detto di preferire packaging senza plastica monouso, e lo stesso vale per i rivenditori che hanno il problema dello smaltimento della plastica. Secondo Houweling’s Group e Apeel Sciences la nuova pellicola eliminerà l’equivalente di 820.000 bottiglie d’acqua in plastica monouso. Un altro enorme vantaggio è la diminuzione degli sprechi alimentari, perché i cibi hanno un tempo di conservazione più lungo. Ulteriore ma non ultimo, per lo stesso motivo diminuirebbe sensibilmente il volume dei rifiuti umidi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui