Dal campo alla tavola, portale CIA del cibo artigianale

CIA-Agricoltori Italiani con il sostegno di J. P. Morgan lancia Dal Campo alla Tavola, un portale e-commerce per i prodotti artigianali delle piccole imprese agroalimentari. In tempi di crisi, le imprese agricole possono sopravvivere e crescere grazie all’innovazione

Dal campo alla tavola
Foto di Engin Akyurt da Pixabay

(Rinnovabili.it) – CIA-Agricoltori Italiani è una delle maggiori associazioni agricole in Italia e in Europa, rappresenta infatti più di 900mila membri tra agricoltori e imprenditori agricoli. Tra i suoi obiettivi, lo sviluppo delle aziende agricole, il miglioramento della competitività e il rafforzamento del ruolo dell’agricoltura ritenuta un patrimonio da salvaguardare. Con il sostegno di J. P. Morgan (multinazionale americana di servizi finanziari), CIA-Agricoltori Italiani ha lanciato il primo portale di e-commerce che vende prodotti artigianali locali, Dal Campo alla Tavola: un modo concreto di sostenere il settore agroalimentare grazie alla vendita online di prodotti tipici.

Su www.dalcampoallatavola.it vengono messi in connessione i distretti produttivi, le filiere e le imprese e gli stessi consumatori che hanno a disposizione una vetrina digitale per fare i loro acquisti. Il vero aiuto è per le piccole imprese, in genere di carattere familiare, che non avrebbero avuto la forza di imporsi sul mercato. Il portale Dal Campo alla Tavola non è solo un canale di vendita alternativo che riduce le barriere di accesso all’e-commerce per le piccole realtà agroalimentari, ma offre anche un programma di formazione per gli agricoltori che vogliono acquisire le competenze per immettersi nel mercato online.

Si comprano online anche i prodotti alimentari

Con la pandemia e il lockdown sono cambiate le abitudini e le modalità di acquisto dei consumatori, che in numeri crescenti hanno scoperto gli acquisti online anche per i prodotti agroalimentari. L’obiettivo di CIA-Agricoltori Italiani è di raggiungere l’adesione di oltre mille aziende entro agosto: fino ad allora l’ingresso nel marketplace sarà gratuito, dopo si dovrà versare un piccolo contributo per le spese di gestione. 

Dalla crisi un’opportunità, è proprio il caso di dire. Anche le imprese agroalimentari riescono a sopravvivere e addirittura a crescere in un periodo di crisi complessiva solo grazie all’innovazione, che ha permesso loro di posizionarsi in un mercato molto più ampio, di aprire nuove prospettive di occupazione e di ridare vita alle zone montane e ai territori interni. Il progetto Dal Campo alla Tavola di CIA-Agricoltori Italiani e J. P. Morgan punta a costruire «una comunità di relazioni in cui il cibo è l’intermediario tra i produttori e la società».

Per la spedizione degli ordini, CIA-Agricoltori Italiani ha stretto un accordo con Poste Italiane: l’idea è di disporre di un magazzino centralizzato per effettuare le consegne in 24-48 ore. Un tempo adatto per prodotti non deperibili, come conserve, farine, pasta, cereali, legumi, olio, aceto. Ma si sta pensando alla consegna del fresco, sottoposta a vincoli normativi complessi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui