La più grande fattoria urbana d’America nasce in una città industriale

Dieci ettari di campi coltivati con varietà antiche in un centro fondato sul carbone e l’acciaio. Così Pittsburgh cambia volto grazie alla fattoria urbana

fattoria urbana

 

Antiche varietà e distribuzione locale per la fattoria urbana di Pittsburgh

 

(Rinnovabili.it) – La più grande fattoria urbana d’America aprirà nel 2019 e avrà sede a Pittsburgh, in Pennsylvania, una delle città industriali più note degli Stati Uniti. Dieci ettari di campi coltivati in un centro urbano abituato a vivere di carbone e acciaio sono un piccolo esempio di riconversione ecologica, o almeno così si presenta il progetto della Hilltop Urban Farm. L’azienda agricola troverà posto nella zona sud di Pittsburgh, un’area non adeguatamente servita dai supermercati. Così, potrà offrire verdure e ortaggi freschi a km0 a un quadrante altrimenti distante da fonti di alimentazione sane.

Le grandi fabbriche che che oltre un secolo fa rappresentavano il fiore all’occhiello della città ne tracciano ancora lo skyline, ma non sono più in grado di guidarne il destino a causa del declino vissuto negli anni Cinquanta. L’industria sanitaria, più di recente, ha dato respiro all’occupazione, ma i quartieri sull’anello esterno di Pittsburgh sono rimasti fuori dal nuovo sviluppo. Proprio qui lavora la Hilltop Alliance, gruppo che darà vita alla fattoria urbana.

 

>> Leggi anche: La fattoria urbana 3.0 è una sfera che produce energia <<

fattoria urbanaLa Hilltop Urban Farm potrebbe offrire una risposta ad alcune questioni che le famiglie a basso reddito, che vivono in periferia, si trovano ad affrontare. Il progetto, finanziato da fondazioni private – in particolare la Henry L. Hillman Foundation – prevede la realizzazione di un frutteto, ma soprattutto permetterà ai residenti della zona di coltivare lotti di terreno con varietà antiche, per poi vendere i prodotti agricoli nella comunità. Previsto anche un programma di formazione per agricoltori su 3 ettari e un orto comunitario con 57 appezzamenti. Una parte dell’azienda agricola sarà adibita a fienile, in uno spazio che può ospitare eventi con 200 persone. Infine, verrà costruito un edificio in cui troverà posto il mercato. La struttura dovrebbe essere a basso consumo energetico e costruita con sistemi di raccolta dell’acqua piovana.

Articolo precedenteDal Giappone la cella solare che puoi mettere in lavatrice
Articolo successivoSquali e gechi i modelli per rendere le turbine eoliche più efficienti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui