India, alla ricerca del riso perduto con Forgotten Food

Un gruppo di ricerca internazionale transdisciplinare ha ritrovato in India antiche varietà di riso scomparse da tempo. È iniziata la prima sperimentazione in campo e a breve inizierà quella in ambiente controllato. Queste piante resisteranno alle mutate condizioni climatiche? Potranno essere una risposta sostenibile alle esigenze alimentari di una popolazione in crescita?

riso
via pixabay

di Isabella Ceccarini

(Rinnovabili.it) – Gli Indiana Jones del riso. L’Institute for Sustainable Food della University of Sheffield studia soluzioni per rispondere alle sfide della sostenibilità e della sicurezza alimentare con una metodologia di ricerca innovativa che coinvolge scienze, ingegneria, sociologia, arte e letteratura. L’istituto britannico ha costituito un gruppo di ricerca internazionale per individuare e tornare a coltivare specie di riso scomparse da tempo.

Forgotten Food, la storia nel piatto

Del gruppo di ricerca fanno parte University of York (Regno Unito), University of Delhi e Rampur Raza Library (India, come altri partner del progetto), University of Toronto (Canada), New York University (Stati Uniti). Il progetto si chiama Forgotten Food.

Gli studiosi hanno cominciato la ricerca attingendo a fonti orali e consultando libri di cucina storici finché sono riusciti a identificare una varietà di riso un tempo molto apprezzata ma che non viene più coltivata da tempo.

Leggi anche Il riso e le sfide della nuova PAC

In una fattoria fuori Rampur è iniziata la prima sperimentazione in campo e si attende il primo raccolto di riso. Tra breve inizierà invece una coltivazione in ambiente controllato: una specie di “risaia virtuale” in cui gli scienziati possono seguire lo sviluppo delle piante e studiare la loro vulnerabilità agli agenti patogeni.

L’obiettivo della ricerca è recuperare le piante estinte per capire se saranno in grado di sopravvivere in condizioni climatiche mutate – sicuramente in peggio – e fornire alte rese come un tempo. Verranno anche studiate le sostanze nutritive presenti nel riso, un elemento fondamentale nella dieta di una popolazione in espansione che deve nutrirsi senza distruggere il Pianeta.

Riso antico, un patrimonio condiviso che diventa elemento unificante

Il primo assaggio ufficiale avverrà al Rampur Food Festival nel 2022, un evento che trae origine da una manifestazione culturale che veniva organizzata già nel XIX secolo alla corte di Rampur. Portare il riso nelle bancarelle durante il Festival contribuirà a farlo conoscere e a renderlo accessibile a tutti.

Il cibo è un elemento unificante: uno degli obiettivi di Forgotten Food è di far ritrovare alle comunità un patrimonio condiviso e, attraverso questo, contrastare la violenza e le tensioni che dividono i vari gruppi in India. Inoltre, facendo conoscere ai giovani le varietà di riso che mangiavano i loro antenati, Forgotten Food mira anche a sostenere le economie locali.

Il Global Challenges Research Fund, che sostiene la ricerca e l’innovazione per migliorare la vita nei paesi in via di sviluppo, ha assegnato al progetto Forgotten Food un finanziamento per il suo contributo al raggiungimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Leggi anche Riso italiano ed europeo, serve più protezione

Il progetto per il rilancio di questa varietà antica di riso prevede spazi fissi sulla stampa indiana, documentari per trasmettere i ricordi di cucina attraverso la tradizione orale, una raccolta di ricette storiche tratte da fonti d’archivio che possono essere rivisitate dagli chef contemporanei e perfino un’antologia di scrittura creativa sul cibo e la cultura dell’Asia meridionale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui