Fotovoltaico e colonnine di ricarica per le cantine sostenibili di Marchesi Antinori

Enel X e Marchesi Antinori hanno sottoscritto un accordo per installare due impianti fotovoltaici nelle cantine dell’azienda, analisi per individuare le attività da efficientare e stazioni di ricarica per le auto elettriche. Come essere sostenibili e creare valore al business attraverso l’efficienza energetica

Photo by Dan Meyers on Unsplash

(Rinnovabili.it) – Un importante accordo tra Enel X e Marchesi Antinori dimostra ancora una volta il ruolo positivo che l’agricoltura può svolgere per la salute l’ambiente e l’importanza che riveste l’innovazione tecnologica nel percorso verso la transizione verde auspicata dall’Unione Europea.

Enel X e Marchesi Antinori, innovazione per la sostenibilità

Marchesi Antinori, una delle più grandi e famose aziende vitivinicole italiane spinge l’acceleratore verso l’efficientamento energetico e la sostenibilità. Enel X, la global business line innovativa di Enel, fornirà all’impresa impianti fotovoltaici, analisi per individuare le attività da efficientare in ottica di sviluppo sostenibile e stazioni di ricarica per le auto elettriche.

Per Enel X si tratta di un nuovo impegno che ne conferma l’impegno nell’affiancare le aziende leader del Paese che vogliono diventare eccellenti anche nell’innovazione per la salvaguardia dell’ambiente.

Enel X porterà avanti questo progetto insieme alla partner Cogenio, la piattaforma di servizi per l’efficienza energetica.

Leggi anche Enel X: la sostenibilità non è una moda ma un cambio di mentalità

Risparmio di CO2

In particolare, il progetto prevede l’installazione di due impianti fotovoltaici di diversa potenza in due cantine dei Marchesi Antinori per l’intera durata dell’Energy Performance Contract.

Il primo impianto, di 1,3 MW di potenza, potrà produrre circa 1,7 mln di kWh di energia elettrica all’anno; il secondo impianto con una potenza di 500KW potrà produrre circa 730mila kWh di energia elettrica all’anno.  Grande il vantaggio ambientale, infatti i due impianti eviteranno l’immissione in atmosfera rispettivamente di oltre 780 e oltre 330 tonnellate di CO2.

Leggi anche Si rafforza la rete ENEA per l’agrivoltaico sostenibile

«La sostenibilità nel senso generale del termine non può non essere una priorità di Marchesi Antinori, che da 26 generazioni lega le proprie attività alla produzione agricola.

Grazie alla collaborazione con Enel X potremo continuare il nostro sviluppo e l’innovazione tecnologica in un modo più sostenibile grazie sia a un efficientamento nell’uso di energie che all’origine delle stesse», afferma Renzo Cotarella, amministratore delegato di Marchesi Antinori.

Enel X effettuerà un’analisi puntuale dei livelli di efficienza energetica delle attività delle cantine di Marchesi Antinori finalizzata a individuare le eventuali aree sulle quali è necessario intervenire.

Efficienza energetica

Enel X Way, la società di Enel dedicata alla mobilità elettrica, si occuperà dell’installazione di stazioni di ricarica per veicoli elettrici a disposizione dei dipendenti di Marchesi Antinori presso le sedi dell’azienda, oltre ad una stazione di ricarica fast da 75 kW disponibile per il pubblico

Tutte le soluzioni e gi interventi di Enel X sono realizzati su misura in base alle esigenze dei clienti per accelerare la transizione energetica del Paese e seguendo le linee di guida della strategia di crescita di Marchesi Antinori. 

Leggi anche Serre e fotovoltaico, una risposta alla crisi dell’energia

«Grazie al progetto con Marchesi Antinori confermiamo la leadership nello sviluppo di sistemi di efficienza energetica che, attraverso soluzioni integrate di elettrificazione dei consumi, la generazione distribuita e programmi di flessibilità per contribuire alla stabilità della rete elettrica, consentono ai nostri partner di essere sostenibili e di creare valore al business.

Vogliamo supportare le eccellenze italiane del settore vitivinicolo che decidono di intraprendere questo percorso virtuoso accompagnandole sin dall’inizio con analisi preliminari, fino ad arrivare agli interventi necessari con l’obiettivo di trasformare l’utilizzo del vettore energetico in un’opportunità di crescita economica e ambientale» dichiara Augusto Raggi, responsabile di Enel X Italia.

Articolo precedenteDall’Onu, le linee guida globali per creare policy verso emissioni nette zero
Articolo successivoResilienza urbana: la guida del WorldGBC per creare città, comunità ed edifici a prova di futuro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui