Da Brio il kiwi verde bio che piace in Germania

Dopo un anno di ottime performance in Italia, l’azienda Brio prova a conquistare il mercato del biologico in Germania

kiwi verde bio
Foto di Cuyahoga da Pixabay

(Rinnovabili.it) – Il kiwi verde biologico sembra riscuotere l’interesse crescente dei consumatori italiani. Brio, azienda specializzata nella produzione e commercializzazione di frutta e verdura biologiche, ha svolto un’indagine sulle tendenze alimentari nel 2020: i risultati mostrano che nell’anno della pandemia è cresciuta l’attenzione alla qualità e alla sicurezza degli alimenti, specie quelli biologici confezionati. Si conferma la preferenza dei consumatori per il kiwi verde biologico che quindi consolida la propria posizione nel mercato dei prodotti bio.

Rispetto al 2019, il kiwi verde biologico ha registrato un incremento di vendite del 16%, superando le 1.300 tonnellate. Un grande risultato anche rispetto al comparto dell’ortofrutta biologica confezionata che nel 2020 ha aumentato complessivamente le vendite del 6%. Secondo l’analisi di mercato condotta da Brio, tra le ragioni che hanno orientato le preferenze di acquisto dei consumatori troviamo quelli che si sono rivelati due plus nell’anno della pandemia: la convinzione di una maggiore sicurezza e salubrità offerta dal prodotto biologico confezionato (venduto a peso imposto) e l’apporto di vitamina C del kiwi verde.

Leggi anche La misteriosa moria del Kiwi

Il risultato ottenuto da Brio è particolarmente soddisfacente nonostante il 2020 sia stato segnato dalle gelate primaverili che possono compromettere la produzione. Una strategia vincente probabilmente è stata quella di diversificare gli areali di produzione, spiega Mauro Laghi, responsabile commerciale di Brio: «Possiamo contare su circa 250 ettari investiti a kiwi biologico che i soci di Agrintesa, nostra cooperativa di riferimento, coltivano fra Piemonte, Veneto, Lazio, Calabria, Campania e, naturalmente, Emilia Romagna: tutte aree vocate e dalle condizioni pedoclimatiche ideali per il kiwi verde. La scelta di sviluppare le coltivazioni in territori diversi ci ha consentito di affrontare positivamente gli effetti degli eventi climatici che si sono abbattuti soprattutto nell’area romagnola fra la fine di marzo e l’inizio di aprile».

Il bilancio positivo ha incoraggiato Brio a mettere nuovamente in campo una iniziativa promozionale dedicata al mercato tedesco. L’esperienza dell’anno scorso aveva prodotto risultati soddisfacenti e anche nel 2021 si rinnova l’intesa con il retailer Tegut, simbolo del biologico di qualità dagli anni Ottanta: il kiwi verde bio Hayward sarà presente sugli scaffali di 100 punti vendita Tegut.

Ascolta la nuova puntata del podcast di Rinnovabili.it

Per rassicurare i nemici della plastica, ci sembra interessante segnalare che Brio ha ricevuto l’Europackaging Award 2020 per la categoria ortofrutta grazie all’innovativo pack monocomponente in carta riciclabile 100% lanciato in occasione della campagna del caco Rojo Brillante Alce Nero. Si tratta di un pack 100% plastic free, monocomponente in carta riciclata e 100% riciclabile confezionato in uno stabilimento che utilizza energia da fonti rinnovabili.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui