QUIN, filiera bio di quinoa made in Italy

Nasce in Italia QUIN, filiera interamente italiana per la produzione di quinoa biologica. Approccio etico e sostenibile, rispetto dei protocolli dell’agricoltura biologica e dei principi di conservazione e rotazione dei terreni ne fanno un prodotto affidabile e di altissima qualità

quinoa biologica
Image by Susana Martins from Pixabay

(Rinnovabili.it) – La quinoa parla italiano. Sebastiano Tundo, ingegnere, dopo aver lavorato come dipendente e poi come libero professionista, con l’aiuto di uno zio ha avviato un’azienda agricola nel comune di San Biagio di Argenta, in provincia di Ferrara. Oltre alle coltivazioni consuete come cereali (grano e mais) e oleaginose (soia), serviva una coltivazione da mettere in rotazione: Sebastiano pensava a qualcosa di innovativo e ha scelto la quinoa, una pianta originaria del Sudamerica. È nata così la filiera italiana della quinoa.

Pianta erbacea, parente di spinaci e barbabietola, ricca di proteine vegetali, fibra e antiossidanti e soprattutto gluten free, risponde alle esigenze di benessere richieste dai consumatori ed è annoverata tra i cosiddetti super food (ovvero cibi ritenuti particolarmente salutari in virtù dell’altra concentrazione di nutrienti). Sebastiano Tundo ha selezionato il tipo di seme più adatto ai terreni del ferrarese e adottato tecniche colturali a basso impatto ambientale e senza l’utilizzo di fertilizzanti chimici e fitofarmaci o erbicidi. Nel 2018 ha vinto il premio regionale Emilia Romagna promosso da Coldiretti Giovani Impresa nella categoria “Impresa 3.terra”.

Tracciabilità della filiera dal campo alla tavola

Sebastiano ha organizzato l’intera filiera e registrato il marchio QUINR per una coltura italiana tracciata dal campo alla tavola: dalla coltivazione, alla trasformazione, al packaging. L’approccio etico e sostenibile, il rispetto dei rigidi protocolli dell’agricoltura biologica nonché dei principi di conservazione e rotazione dei terreni fanno di QUINR un prodotto orgogliosamente italiano, affidabile e di altissima qualità. Questa varietà di quinoa ha un basso contenuto di saponina, una sostanza amara che ricopre naturalmente la maggior parte dei chicchi coltivati all’estero, è quindi possibile non decorticarla mantenendo tutte le proprietà integrali del chicco: concentrazione di minerali e fibre e un sapore molto più profondo e ricco.

Dopo la coltivazione, lo stoccaggio e la selezione la quinoa viene trasformata da aziende selezionate, come La Romagnola Bio, specializzata nella produzione di pasta artigianale e nel trattamento farine di ogni tipo. Molto particolare è la birrificazione della quinoa, che dà origine a un prodotto naturalmente senza glutine.

QUINR produce e commercializza pertanto solo quinoa italiana. Per la vendita e la commercializzazione della quinoa è stato creato un sito e-commerce. Nel portale è possibile approfondire le origini e le caratteristiche della quinoa: scegliere un’alimentazione sana e sostenibile passa obbligatoriamente per la cultura del cibo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui