Reflection, Orsero contro lo spreco alimentare

Il Gruppo Orsero, leader nella distribuzione di prodotti ortofrutticoli, ha ideato Reflection, un’installazione per sensibilizzare le persone su tutto quanto riguarda lo spreco alimentare. Un passo per incoraggiare verso stili di vista sostenibili

Reflection

(Rinnovabili.it) – Spreco alimentare, problema senza soluzione? Il Gruppo Orsero – leader nell’Europa mediterranea per la distribuzione di prodotti ortofrutticoli – ogni anno commercializza più di 750mila tonnellate di frutta e verdura. Tra i più sprecati, infatti, sono proprio i prodotti ortofrutticoli. Un’ottima “posizione” da cui spingere alla riflessione sullo spreco.

Reflection, installazione per sensibilizzare sullo spreco alimentare

Per sensibilizzare e divulgare i temi relativi allo spreco alimentare, Orsero ha ideato l’installazione Reflection, esposta a Milano, all’interno del Parco Sempione, con il patrocinio del Comune di Milano.

Un invito a riflettere su un argomento sempre più importante, soprattutto alla luce della situazione attuale in cui il numero delle persone in condizione di insufficienza alimentare continua a crescere in modo preoccupante.

In cosa consiste Reflection? Una capsula misteriosa, arrivata da un pianeta lontano identico alla Terra, come se ci si trovasse allo specchio. Una navicella che arriva da un mondo dove sprechi e disuguaglianze non esistono. Una struttura retro-futuristica, dalle superfici riflettenti, avvolta dalla vegetazione.

Avvicinandosi, sulle pareti esterne si scorgono incise frasi che invitano a riflettere: an alternative exists, a new world is possible, don’t waste time sono solo alcune delle parole che vogliono attirare l’attenzione dei visitatori e introdurli al tema dello spreco alimentare.

leggi anche FAO: 15 consigli per ridurre gli sprechi alimentari e divenire un Food hero

Dalla riflessione all’azione

All’interno della struttura, un’esperienza immersiva e multisensoriale guida verso il messaggio finale: Reflection: it’s time for your reaction.

Dalla riflessione all’azione il passo è breve. Alla fine della visita, i visitatori possono incontrare i volontari di associazioni attive a Milano e in Italia nel contrasto allo spreco alimentare: presenti all’iniziativa di Orsero sono l’Associazione di Promozione Sociale RECUP e le onus Pane Quotidiano e Fondazione Banco Alimentare.

Chi volesse approfondire il tema può collegarsi al sito di Reflection dove si trovano alcuni utili consigli antispreco. Inoltre, facendo un testo sul proprio livello di spreco si riceve in omaggio una box di frutta salvata dallo spreco da Too Good To Go.

Raffaella Orsero, vicepresidente e amministratore delegato del Gruppo Orsero, spiega le ragioni dietro all’iniziativa: «Il progetto Reflection è stato fortemente voluto dal nostro Gruppo, con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica rispetto ad un tema così importante e centrale per il nostro business quale la lotta allo spreco alimentare.

Ispirare a seguire stili di vita sostenibili

Nell’ambito del nostro Piano di Sostenibilità, presentato a inizio anno, ci impegniamo a ispirare le persone a seguire stili di vita sostenibili con progetti di sensibilizzazione come questo, che si propongono di generare una azione positiva e concreta. In tema di sostenibilità ogni gesto, anche il più piccolo, è importante».

Dal 2022 Orsero ha firmato il Patto contro lo spreco alimentare e attivato una partnership con Too Good to Go, la startup che recupera il cibo scartato ma ancora buono da mangiare e lo rimette in circolazione.

Articolo precedenteNasce a Bologna con Hera il primo esempio cittadino di autoconsumo collettivo in condominio
Articolo successivoIl G7 Clima e Energia balbetta su carbone e decarbonizzazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui