Biomasse, approvato protocollo d’intesa con AIEL

L’’accordo prevede la promozione delle migliori tecnologie di conversione energetica in sostituzione dei vecchi generatori di calore

VenetoPromuovere il corretto uso dei biocombustibili legnosi a scala domestica attraverso campagne informative; contenere l’impatto ambientale dovuto all’utilizzo delle biomasse, sostenendo l’uso di legna, pellet e biomasse agroforestali di qualità certificata e favorendo l’utilizzo di materie prime di origine locale, secondo processi produttivi che coniughino la sostenibilità ambientale con lo sviluppo socio-economico delle comunità locali:

Sono questi alcuni degli obiettivi che si pone il Protocollo d’Intesa fra la Regione e l’Associazione Italiana Energie Agroforestali – AIEL, approvato in questi giorni dalla giunta veneta. Nel darne comunicazione l’assessore regionale all’ambiente sottolinea come l’utilizzo di pellet e legname per il riscaldamento domestico sia in forte aumento anche a causa della crisi economica. “E’ importante quindi garantire – aggiunge – che tale scelta dei cittadini sia conforme agli obiettivi di miglioramento della qualità dell’aria che la nostra Regione sta perseguendo in accordo con le altre regioni del Bacino padano e che sono ricompresi nel Piano regionale di Tutela e di Risanamento dell’Atmosfera”.

L’accordo ha anche un’importante declinazione sul tema energetico. Prevede infatti la promozione delle migliori tecnologie di conversione energetica in sostituzione dei vecchi e obsoleti generatori di calore, prendendo come riferimento i requisiti tecnico-ambientali del Conto Energia Termico e quindi sviluppando importanti e ancora poco conosciute opportunità offerte da questo nuovo sistema di incentivazione per l’efficienza energetica e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili.