DL Irpef, in arrivo misure salva rinnovabili in agricoltura

Il Mipaaf annuncia l’esclusione dall’ambito di applicazione del nuovo regime di tassazione degli impianti inferiori a 200 KW per il fotovoltaico e di 300 KW per gli impianti di biomasse e biogas

DL Irpef, in arrivo misure salva fotovoltaico e agricoltura

 

(Rinnovabili.it) – Novità sul DL Irpef e sulle misure a carico le energie rinnovabili nel settore agricolo. Nei giorni passati non si erano risparmiate accese critiche in merito al contenuto dell’art.22 del decreto, accusato da più voci, di contenere una vera e propria stangata al reddito di cui beneficiano le aziende agricole che producono energia pulita. Nel dettaglio la bozza del provvedimento modificava, a partire dal periodo di imposta 2014, la determinazione del reddito imponibile derivante dalla produzione e cessione di energia elettrica e calore da fonti rinnovabili agroforestali,  fotovoltaiche e biocarburanti prodotti da imprese agricole. In altre parole sarebbe andata a tassare, in misura del 25%, tutte le entrate derivanti dalla produzione di green energy, entrate che fino a ieri, costituendo ‘reddito agricolo’, erano tassate tramite rivalutazione delle rendite catastali al 4%.

 

A rassicurare gli animi è oggi il Ministero delle politiche agricole che, attraverso una nota stampa, fa sapere che la norma in questione sulle agroenergie, contenuta nel DL Irpef, verrà aggiornata attraverso modifiche parlamentari.

“Le modifiche – spiega il Dicastero – in questione prevedranno l’esclusione del valore dell’incentivo dalla base imponibile per calcolare il coefficiente di redditività e l’esclusione dall’ambito di applicazione del nuovo regime di tassazione degli impianti inferiori a 200 KW per il fotovoltaico e di 300 KW per gli impianti di biomasse e biogas”.