GREENLED INDUSTRY: sottoscritto l’aumento di capitale di Euro 400 mila

La società attiva nella produzione di lampade LED intelligenti si rafforza patrimonialmente e apre il suo capitale all’azionariato diffuso

sam_4475_web(Rinnovabili.it) – Si è conclusa, con l’integrale sottoscrizione, l’offerta delle azioni ordinarie di nuova emissione di Greenled Industry rivenienti dall’aumento di capitale deliberato dal Consiglio di Amministrazione, in parziale esecuzione della delibera dell’Assemblea Straordinaria del 17 Luglio 2013.

Nel periodo di offerta, chiuso con notevole anticipo rispetto alla data inizialmente prevista del 31 dicembre 2013, il denaro raccolto con l’aumento di capitale è stato pari a Euro 400 mila, con sottoscrizione di n. 400.000 azioni, al valore nominale di Euro 1 e Euro 0,10 di sovrapprezzo, in opzione ai soci.

Il capitale sociale di Greenled Industry S.p.A., società attiva nella produzione di lampade LED intelligenti, ammonta alla data odierna a Euro 3,4 milioni. Al termine dell’operazione di aumento di capitale, la compagine azionaria è composta da Italeaf SpA con oltre l’80% e da altri 14 soci.

 

Corrado Giancaspro, amministratore delegato di Greenled Industry, ha così dichiarato:

La rapida sottoscrizione dell’aumento di capitale, lanciato con l’obiettivo di rafforzare patrimonialmente la società, sostenere gli investimenti e consentire lo sviluppo delle attività industriali, è stata favorita dagli importanti risultati già raggiunti dalla società, superiori rispetto alle attese. Greenled Industry completa così il primo step di un percorso di apertura di una parte consistente del proprio capitale a un azionariato diffuso, mettendosi nelle migliori condizioni per crescere in maniera consistente e veloce nel promettente settore dell’illuminotecnica di scala industriale e del risparmio energetico pubblico e privato. Attraverso l’aumento di capitale la società raggiunge, infatti, una capitalizzazione adeguata ad affrontare la sfida del mercato internazionale”.

Greenled Industry ricorda che l’Assemblea degli azionisti, a conferma degli ambiziosi progetti di sviluppo della società, ha conferito al CDA la delega a svolgere successivi aumenti di capitale fino a Euro 10 milioni in 5 anni.