Nuove guide sui certificati bianchi, il GSE avvia la consultazione

Il Gestore pubblica on line cinque nuovi documenti, sottoposti a consultazione pubblica, che dovrebbero integrare le informazioni della Guida Operativa del 2019

guide certificati bianchi
Credits: deniskot © 123rf.com

 

 

Illuminazione e trasporti, le nuove guide per i certificati bianchi

(Rinnovabili.it) – Con il decreto del 30 aprile 2019 Il Ministero dello Sviluppo economico aveva approvato approva la Guida operativa per i certificati bianchi, il manuale per promuovere “l’individuazione, la definizione e la presentazione di progetti” nell’ambito del meccanismo dei TEE. Il testo contiene le informazioni utili alla predisposizione delle richieste di accesso agli incentivi, assieme alla descrizione delle migliori tecnologie disponibili e delle potenzialità di risparmio in termini economici ed energetici derivanti dalla loro applicazione. Tuttavia il lavoro non è ancora completo, come ricorda oggi il Gestore dei Servizi Energetici (GSE). Per supportare gli operatori del settore nell’individuazione e presentazione di progetti di efficienza energetica, il GSE ha avviato un periodo di consultazione pubblica su cinque nuove guide settoriali; documenti che a regime dovranno integrare  il lavoro della Guida Operativa 2019

Tali documenti, da oggi online sul sito del GSE, sono :

“Le guide settoriali – spiega il Gestore in una breve nota stampa – forniscono indicazioni per individuare gli interventi di efficienza energetica realizzabili in ciascun settore e riconducibili alle tipologie di intervento ammissibili al meccanismo dei certificati bianchi, i consumi di riferimento, le variabili che influenzano il consumo energetico del progetto da realizzare e le modalità di calcolo dei risparmi di energia primaria addizionali generabili dal progetto”.

A seguito delle risultanze della consultazione, le guide settoriali saranno sottoposte al Ministero dello sviluppo economico e al Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare per la loro approvazione.

I soggetti interessati a partecipare alla consultazione possono trasmettere le proprie osservazioni entro e non oltre il 16 marzo 2020, all’indirizzo e-mail consultazione.efficienza@gse.it.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui