Rinnovabili, oggi coprono il 17,1% dei consumi energetici

Nel 2014 i consumi complessivi di energia da FER in Italia risultano pari a 20,2 Mtep: in flessione dello 0.5% dal 2013 a causa del clima più caldo che ha fatto diminuire l’uso delle rinnovabili termiche

Energie rinnovabili, oggi coprono il 17,1% dei consumi energetici

 

(Rinnovabili.it) – Tempo di tirare le somme per le energie rinnovabili italiane. A fare il punto della situazione è il Gestore di servizi energetici (GSE), che pubblica oggi sul proprio sito web gli ultimi dati aggiornati sulla crescita e diffusione delle green energy nostrane. Il riferimento temporale è il 2014, anno in cui la potenza installata degli impianti a fonti rinnovabili ha raggiunto quota 50.595 MW, a fronte di una produzione elettrica effettiva di 120,7 TWh. A conti fatti si tratta di un aumento di quasi 9 TWh rispetto al 2013 riconducibile da un lato alle favorevoli condizioni climatiche per la produzione da fonte idraulica, dall’altro alla costante crescita della produzione da fonte solare e dalle bioenergie. Tuttavia, se calcolata secondo i criteri della Direttiva 2009/28/CE, la produzione appare più bassa (107,6 TWh) a causa di tre  fattori: la normalizzazione della produzione idroelettrica (la più rilevante) e di quella eolica (ovvero la considerazione dei valori depurati dalla componente climatica) e la contabilizzazione dei soli bioliquidi sostenibili.

 

Per quanto concerne invece le rinnovabili termiche i consumi finali di energia nel 2014 ammontano a 9,9 Mtep, corrispondenti a circa 115,6 TWh; il 90% del calore è consumato in modo diretto da famiglie e imprese (attraverso stufe, caldaie, apparecchi a pompa di calore, pannelli solari termici, ecc.), mentre il restante 10% è costituito da consumi di calore derivato, ovvero l’energia termica prodotta da impianti di conversione energetica alimentati da fonti rinnovabili e destinata al consumo di terzi (ad esempio, impianti alimentati da biomasse collegati a reti di teleriscaldamento).

 

Complessivamente dal report emerge che lo scorso anno, in Italia, le green energy hanno coperto il 17,1% dei consumi di energia – 20,2 Mtep equivalenti a circa 235 TWh – con il maggior contributo fornito dal settore termico: il comparto è al primo posto con il 49% dei consumi totali di energia rinnovabile, seguito dall’elettrico (46%) e dai trasporti (5%). Il dato mostra una flessione di circa 0,5 Mtep rispetto al 2013 (-2,4%) che interessa il settore termico (principalmente per il clima più caldo registrato nel 2014 che ha fatto diminuire l’utilizzo della biomassa) e il settore trasporti (principalmente come conseguenza del trend di contrazione dei consumi di carburanti).

5 Commenti

  1. Dati che sembrano faziosi. Le rinnovabili tutte coprono circa il 35% dell’energia totale. Forse si riferivano soltanto all’idroelettrico?

    Esistono dati falsati per disincentivare le rinnovabili a livello mondiale.

    • Forse hai letto troppo velocemente: in Italia le rinnovabili elettriche coprono oltre il 35% della domanda, il rapporto del GSE documenta invece tutto il settore energetico, quindi elettrico, termico e trasporti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui