Le energie rinnovabili danno lavoro a 7,7 milioni di persone

L’industria del fotovoltaico è il più grande datore di lavoro green nel mondo, con ben 2,5 milioni di occupati, seguita da quella dei biocombustibili liquidi e dell’eolico

Le energie rinnovabili danno lavoro a 7,7 milioni di persone

 

(Rinnovabili.it) – Nel mondo oltre 7,7 milioni di persone hanno trovato un impiego nel settore delle energie rinnovabili. Una cifra ragguardevole, che lo diventa ancora di più se confrontata con quello dello scorso anno, dove i green job legati all’energia pulita erano 6,5 milioni. Questo significa che in un anno il comparto è riuscito ad aumentare il dato occupazionale di ben il 18%. A fornire le ultime cifre sul felice matrimonio tra rinnovabili e lavoro è l’Annual Review di IRENA, che per la prima volta regala ai suoi lettori anche una stima globale del numero di occupati nelle grandi centrali idroelettriche.

 

“L’energia rinnovabile continua ad affermarsi come uno dei principali datori di lavoro a livello mondiale, generando forti vantaggi economici e sociali”, ha spiegato il direttore generale IRENA, Adnan Z. Amin. “L’aumento del passo registrato è in parte dovuto dal calo dei costi tecnologici dal momento che si creano così più posti di lavoro nel settore dell’installazione, gestione e manutenzione degli impianti. Ci aspettiamo che questa tendenza verso l’alto continui man mano che il business delle energie rinnovabili si rafforzerà”.

 

L’epicentro dei green job energetici è senza dubbio l’Asia: qui infatti si trovano cinque (Cina, India, Indonesia, Giappone, e Bangladesh) dei dieci paesi a livello globale con il dato occupazionale nelle energie pulite più alto; l’Unione europea e gli Stati Uniti rappresentano oggi invece, il 25 per cento dei posti di lavoro “rinnovabili”, ben 6 punti percentuali in meno rispetto al 2012. Scendendo di scala, si scopre che è l’industria del fotovoltaico è il più grande datore di lavoro green nel mondo, con ben 2,5 milioni di occupati, seguita da quella dei biocombustibili liquidi con 1,8 milioni di posti di lavoro, e dall’energia eolica che ha superato un milione di lavoratori per la prima volta quest’anno. “Se continuiamo a investire nelle energie rinnovabili e nei loro molteplici benefici economici, ambientali e sociali, l’occupazione continuerà a salire”, ha aggiunto Amin.

 

REJobs2015_Infographic_1

 

Chi occupa il podio dei green job nelle rinnovabili?

Al numero uno, la Cina che con 3,4 milioni di posti di lavoro nelle green energy, domina il settore del lavoro nel fotovoltaico, eolico, solare termico, biomassa e biogas.

Secondo posto per il Brasile, oggi divenuto il primo datore di lavoro nel settore dei biocarburanti con 845.000 green job.

Gli Stati Uniti conquistano il terzo posto, soprattutto grazie al dato solare, salito al 22 per cento nell’ultimo anno, e a quello eolico aumentato del 43 per cento.

 

REJobs2015_Infographic_2

1 commento

  1. Vedo dalla cartina degli stati che le nazioni con poco sole hanno chi più e chi meno una produzione nel fotovoltaico, mentre ò paese do sole poco o nulla….. ma che bravo lo stato italiano 10 e lode negativo !!!!!!!!!!!!!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui