Eolico offshore a gonfie vele in Scozia

Approvati in Scozia due nuovi parchi eolici offshore che potrebbero presto fornire energia ad un milione di case abbattendo la produzione di inquinanti.

Eolico offshore(Rinnovabili.it) – Nei progetti energetici della Scozia c’è la realizzazione di due mega impianti eolici offshore. Il Governo proprio oggi ha dato il via libera alla costruzione di due nuovi progetti a largo di Moray Firth, Moray Offshore Renewables Limited (MORL) e Beatrice Offshore Windfarm Limited (BOWL), uno dei quali potrebbe acquisire il titolo di terzo impianto più grande del mondo con i suoi 1,8 GW di potenza istallata e 326 turbine eoliche.

Il totale istallato offrirà la potenza sufficiente ad un massimo di un milione di abitazioni e una spinta 2,5 miliardi di sterline per l’economia scozzese.

 

“La Scozia ha il potenziale per guidare lo sviluppo di una nuova industria delle energie rinnovabili e soprattutto del vento off-shore in acque più profonde. Le energie rinnovabili offshore rappresentano infatti una grande opportunità per la Scozia. Un’opportunità per costruire nuove industrie e per raggiungere i nostri ambiziosi obiettivi di riduzione su energie rinnovabili e carbonio”, ha detto il Ministro scozzese dell’Energia in una dichiarazione. “Questi parchi eolici da soli potrebbero generare un valore lordo di circa  2,5 miliardi durante la loro vita e generare fino a 4.600 posti di lavoro durante il periodo di costruzione e fino a 580, una volta in funzione.”

 

Il MinistroEwing ha anche sottolineato che l’approvazione dei piani è stata concessa a condizioni rigorose volte a limitare al massimo l’impatto sulla fauna selvatica e l’ambiente locale. “Il governo scozzese vuole vedere gli sviluppi giusti nei posti giusti” ha affermato il ministro.