Fotovoltaico, gli investitori preferiscono il Sud Africa

La Repubblica africana è in cima alla classifica realizzata da IHS sull’attrattività economica dei mercati emergenti nel settore solare, seguita da Thailandia e Turchia

Fotovoltaico, gli investitori preferiscono il Sud Africa(Rinnovabili.it) – E’ il Sud Africa il mercato solare emergente a fare più gola agli investitori.  Con un obiettivo di sviluppo fotovoltaico per il 2030 di ben 8,4 GW e un nuovo bando di gara lanciato dal Governo per raggiungere l’ambizioso target sulle rinnovabili, la Nazione si è decisamente conquistata il favore dei finanziatori esteri. Secondo la società d’analisi IHS, il Sud Africa ha in poco tempo consolidato la propria posizione di mercato in crescita per il fotovoltaico, coltivando un ambiente politico  abbastanza stabile da ottenere fiducia e finanziamenti dalle banche commerciali.

 

Con un punteggio di 66 su 100, frutto dei dati sul clima macroeconomico, la dimensione potenziale del mercato, la redditività e la maturità della pipeline, il Paese domina la classifica dell’IHS, seguito a distanza dalla Thailandia (49 punti). In realtà, per quest’ultimo la società d’analisi prevede un calo d’attrattività una volta terminato l’attuale Feed-in-Tariff dedicato agli impianti fotovoltaici a terra e quelli nelle zone rurali; per tutto il 2014, infatti, lo Stato continuerà a elargire incentivi unicamente agli impianti solari sul tetto, fino a raggiungere il cap di potenza di 200 MW.

 

Il terzo posto è occupato invece dalla Turchia la cui domanda energetica in crescita, unitamente a degli incentivi stabili, sta offrendo interessanti condizioni agli investitori; unico neo, una filiera che deve fare ancora i conti con diversi ostacoli  burocratici e che ha fatto sì che, ad oggi, siano stati allacciati alla rete appena 3 MW contro il GW potenziale stimato. A chiedere la top five di IHS sono la Romania con punteggio 43, e il Messico quinto con 42 punti.