Fotovoltaico: l’Egitto investe 1 mln nelle rinnovabili

Per raggiungere il proprio obiettivo energetico il Governo egiziano ha dichiarato di voler investire un milione di dollari nel fotovoltaico nazionale

fotovoltaico(Rinnovabili.it) – Il Governo egiziano ha deciso di investire un milione di dollari in impianti solari. Lo ha rivelato il ministro dello Sviluppo Locale e Amministrativo Adel Labib durante una conferenza organizzata dalle Camere di Commercio di Alessandria affermando che i progetti potrebbero aiutare a creare opportunità di lavoro per i giovani nel paese, così come ridurre la pressione sulla rete elettrica del paese.

Secondo il piano presentato saranno istallati moduli fotovoltaici sugli edifici governativi per contribuire a generare energia per l’illuminazione e per aumentare la capacità della rete elettrica.

Solo pochi mesi fa, a Febbraio, l’allora Ministro dell’Energia, Ahmed Emam, ha comunicato l’obiettivo nazionale secondo il quale il paese si impegna entro il 2020 a produrre il 20% della propria energia da fonti rinnovabili a basso impatto ambientale. Di questa energia, hanno fatto sapere gli esperti, il 12% dovrebbe essere prodotta da impianti eolici mentre il restante 8% dalle altre fonti.

 

Al momento in Egitto sono in costruzione altri progetti solari, tra cui la centrale nella riserva naturale del Governatorato di Wadi Al-Rayan finanziato da una concessione del valore di 500mila dollari proveniente dall’Italia.

Accanto a questo progetto anche la realizzazione di una rete di produzione fotovoltaica che ha fatto seguito al contratto siglato tra la egiziana Arab Renewable Energy Company (ARECO) e la Disctech FZCO degli Emirati Arabi. Il funzionamento della linea di produzione dovrebbe avere inizio in settembre con una capacità iniziale di 21 MW che potrebbe raggiungere la capacità annua di 80 MW entro il 2016.