In Perù sarà il fotovoltaico a coprire il gap nell’accesso alla rete

Il governo di Lima prevede di istallare 500mila moduli solari su case, scuole ed ospedali nei prossimi 5 anni

In Perù sarà il fotovoltaico a coprire il gap nell’accesso alla rete(Rinnovabili.it) – Il Perù deve fare i conti ancora oggi con diverse lacune nella distribuzione dell’energia elettrica. A livello delle comunità locali solo il 70% delle zone rurali ha accesso all’energia. Presto però tutto questo cambierà. Il governo, infatti, ha annunciato di essere pronto a recuperare il gap nella copertura elettrica entro la fine del decennio con un contratto milionario per l’installazione di nuova potenza fotovoltaica. Il piano di Lima prevede di ricoprire il territorio nazionale con ben 500mila moduli solari, il cui funzionamento sarà garantito per 15 anni.

 

Il progetto è stato affidato a Ergon Perù SAC, che ha battuto un altro offerente nel bando di gara con un’offerta di 28,5 milioni dollari. Come ha tenuto a spiegare alla stampa il ministro dell’Energia e Miniere Eleodoro Mayorga, i nuovi moduli solari, una volta a regime, aumenteranno la copertura elettrica rurale al 96% in soli 5 anni; un lasso di tempo molto più breve se si considera quello necessario per espandere la rete elettrica a queste stesse zone. “Questo progetto rappresenta un grande balzo in avanti”, ha commentato Mayorga durante una conferenza stampa. “Il nostro obiettivo è che tutti i peruviani abbiano l’acceso all’energia elettrica entro il 2019”. La società procederà per fasi: il prossimo anno installerà almeno 65.000 dei pannelli, altri 125.000 nel 2016 e il resto entro la fine del 2018. I moduli saranno collocati per lo più su case rurali, scuole e ospedali. Ergon sarà responsabile anche per il fissaggio o la sostituzione delle unità rotte.

Articolo precedenteIn Olanda una pista ciclabile a pannelli solari
Articolo successivoUrban Treehouse: le case sugli alberi per le città

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui