Frendy Energy firma per una quota di controllo di 7 progetti idroelettrici

I 7 impianti, 4 già cantierabili e 2 in costruzione e pronti per l’avvio entro l’anno, si trovano nelle province di Novara e di Pavia

home01(Rinnovabili.it) – Frendy Energy S.p.A. comunica che in data odierna ha firmato un accordo di esclusiva al fine di trattare 7 progetti idroelettrici in avanzata fase di sviluppo e in particolare 4 gia’ cantierabili di cui 2 gia’ in avanzata fase di costruzione e pronti alla produzione entro questo autunno. Prosegue la collaborazione con il Gruppo Bona (Idroenergia) , uno dei piu’ importanti gruppi italiani del mini idroelettrico presente anche in Chile insieme al Gruppo Scotta.
Gli impianti che si stanno costruendo e che si andranno a costruire sono tutti ubicati nelle province di Novara e Pavia e sono un perfetto showroom insieme a quelli gia’ realizzati da Frendy Energy in questo territorio, ideali per la nostra tecnologia specifica per i salti di pianura. Rinaldo Denti – Presidente di Frendy Energy spa- dichiara “ E’ davvero un concerto di competenze quello che si e’ raccolto intorno alla nostra societa’ e la collaborazione con il Gruppo Bona si va intensificando.

Queste centrali di piccole dimensioni sono l’ideale per continuare a sperimentare ed implementare la nostra tecnologia Supervite ® per i salti da 1 a 2 metri e la Sommersa ® per quelli da 2 a 4 metri, e in vista dell’Expo vogliamo trovarci preparati per mostrare al mondo cosa l’Italia ha ideato di nuovo in questo settore, che interessa a tutti e che e’ in linea con il tema della grande kermesse internazionale”. Piero Scotta , consigliere di Frendy Energy e Presidente dell’omonimo gruppo leader italiano, commenta “ Stiamo creando tecnologia, lavoro, occasioni di aggregazione tra imprenditori del settore ma anche avvicinando agricoltori, investitori e risparmiatori , in una parola stiamo facendo squadra a ogni livello per creare valore per tutti e non per ultimo per il nostro Paese “Angela Bona, Direttore sviluppo di Idroenergia aggiunge “ Abbiamo fatto una prima operazione con Frendy Energy che si e’ concretizzata qualche mese orsono in due impianti sul Lago Maggiore e abbiamo potuto constatare lo spirito innovativo della societa’, la correttezza, la velocita’ decisionale e il grande team che e’ stato creato e che si muove in modo coeso. Siamo quindi onorati di poter collaborare da protagonisti in questa avventura con Frendy Energy”.

“Abbiamo 13 impianti in funzione alla data odierna e con l’importante opera che stiamo completando a Carru’ saremo a 14 prima dell’estate – prosegue Denti- portando a termine con successo questa trattativa, potremo essere certi di fare un importante salto in avanti per i prossimi 24 mesi , se pensiamo che quando ci siamo quotati avevamo 3 impianti in funzione e’ chiaro che stiamo procedendo molto piu’ velocemente di quanto ipotizzato ( 9 impianti entro il 2017) , e questo e’ sicuramente dovuto alla precisa volonta’ di crescita che i nostri consiglieri operativi stanno portando avanti con determinazione.”