Riciclare celle a combustibile, la scommessa britannica

Nel Regno Unito prende forma Recover, un progetto di ricerca sul riciclo dei metalli preziosi contenuti nelle celle a combustibile

Riciclare celle a combustibile la scommessa britannica

 

(Rinnovabili.it) – Un nuovo progetto per il recupero e riciclo dei materiali preziosi presenti nelle celle a combustibile porta la firma di Axion Consulting, Johnson Matthey Fuel Cell, e Technical Fibre Productions.

Le celle a combustibile costano molto a causa della presenza, al loro interno, di materiali costosi, come il platino, che sono tuttavia indispensabili per il loro funzionamento ottimale. Essere in grado di recuperare questi materiali dalle fuel cell a fine vita potrebbe contribuire a ridurne i costi di produzione.

 

Il processo di riciclaggio, se implementato, potrebbe dar vita ad un nuovo business nel Regno Unito, Paese in cui si sta sviluppando. Lo ha capito Innovate UK, agenzia di innovazione che ha deciso di cofinanziarlo. Il progetto ha preso il nome di “Recover”, e dovrà stabilire la fattibilità tecnica ed economica di un recupero dei materiali costosi dalle celle a combustibile, per poi utilizzarli nella fabbricazione di nuove celle a idrogeno. Il successo di Recover avvierebbe anche una nuova attività di riciclaggio nel Paese, che potrebbe dare il “la” ad un impegno globale nella ricerca.

Il processo di riciclo, all’inizio, ha sperimentato alcune difficoltà, soprattutto in termini di efficienza. Sono state condotte ulteriori ricerche per migliorarlo, con Technical Fibre Productions a guidare gli studi sul recupero di materiali in fibra di carbonio e Johnson Matthey Fuel Cells che si è caricata l’onere di verificare l’uso di questi materiali nella produzione di nuovi sistemi a celle a combustibile. Se le prossime tappe delle ricerche avranno buon esito, il riciclaggio diventerà abbastanza efficiente da considerarsi valido per la produzione di nuovi sistemi di celle a combustibile nel Regno Unito.

 

Ridurre il costo delle celle a combustibile a idrogeno è diventata una priorità importante per la tecnologia pulita e le missioni spaziali. Le celle a combustibile sono sempre più popolari anche nel settore automobilistico, dove vengono utilizzate per alimentare una nuova generazione di veicoli a zero emissioni. A dire il vero stanno anche guadagnando un certo slancio nel residenziale, dove possono servire a produrre energia elettrica e riscaldare l’acqua.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui