L’ondata di gelo lascia la Slovenia senza elettricità

La Slovenia rimane senza elettricità e l’UE interviene inviando generatori elettrici e un team di esperti che possa provvedere al funzionamento delle unità

Slovenia senza elettricità(Rinnovabili.it) – L’ondata di gelo che sta colpendo la Slovenia sta causando disagi alla popolazione, ai trasporti e sta mettendo il paese in difficoltà a causa dell’interruzione della fornitura di corrente elettrica.

L’Ue, consapevole della crisi che il paese sta attraversando ha deciso di mandare in Slovenia una fornitura di generatori elettrici e un team di tecnici ed esperti che provvederà alla messa in funzione delle unità coordinati dall’Emergency Response Coordination Centre della Commissione Europea.

E’ dal 31 gennaio che l’ondata di gelo sta mettendo in ginocchio la Slovenia con il conseguente crollo delle linee elettriche messe a dura prova dalla pesante coltre di neve caduta nei giorni passati o fatte crollare dagli alberi spezzati dal vento. A rimanere senza elettricità sono al momento circa 250mila persone, ovvero il 25% delle famiglie slovene alle quali è al momento impossibile dare un’idea di quando la corrente potrà essere ripristinata visto che il tempo non accenna a migliorare e rende le operazioni di ripristino impossibili.

Abbiamo notaato un gesto di grande solidarietà europea con questa risposta immediata ad una situazione di emergenza che colpisce migliaia di cittadini in uno dei nostri Stati membri. Questa efficiente operazione di assistenza è solo l’ultima dimostrazione del valore della nostra cooperazione in materia di protezione civile“, ha detto Kristalina Georgieva, commissario europeo per la cooperazione internazionale, aiuti umanitari e risposta alle crisi.

Oltre a Austria, Germania e Repubblica Ceca anche altri paesi stanno collaborando al meccanismo di protezione civile dell’Ue per fornire aiuto non solo finalizzato alla riduzione dei disagi dovuti alla mancanza di energia elettrica.