Decarbonizzazione urbana, soluzioni verdi per città sostenibili

Pubblicato il nuovo rapporto dell’Agenzia IRENA e dell’International Climate Initiative sull’aumento delle energie rinnovabili nelle città “Soluzioni energetiche per il futuro urbano”

città sostenibili
Image by Free-Photos from Pixabay

Soluzioni rinnovabili per città sostenibili a prova di clima

(Rinnovabili.it) – Le fonti rinnovabili possono costituire la spina dorsale della decarbonizzazione urbana e del percorso verso le città sostenibili del futuro. Ma per utilizzare in pieno il loro potenziale, è necessario valutare le soluzioni più appropriate per i singoli territori. Una mano in questo senso la fornisce il nuovo report dell’Agenzia Internazionale per le energie rinnovabili (IRENA) e dell’International Climate Initiative (IKI). Il documento (testo in inglese) valuta quanto è stato fatto finora dagli attori locali e quanto può deve ancora esser fatto.

Alle città appartengono oggi il 70% delle emissioni totali di CO2 legate all’uso dell’energia; dato che le rende elementi fondamentali nella lotta al cambiamento climatico. E dal momento che ospitano oltre la metà della popolazione mondiale (il dato è destinato ad aumentare rapidamente), hanno anche un ruolo cruciale a livello economico, rappresentando l’80% del PIL globale. Questo significa che qualsiasi discorso di decarbonizzazione non può prescindere dalla crescita economica.

Come si legge nel rapporto, l’integrazione delle fonti rinnovabili nei sistemi energetici locali è diventata parte delle politiche trasformati di molti centri urbani. Nonostante ciò, la visione di un futuro di città sostenibili rimane per lo più teorica. Attualmente, infatti, solo 671 comuni nel mondo hanno fissato un obiettivo energetico verde e poco più della metà punta ad un’alimentazione 100% rinnovabile. E si trovano quasi tutti in Europa e Nord America, mentre la maggior parte di crescita demografica è prevista nelle città asiatiche e africane. Inoltre, la maggior parte delle megalopoli che hanno fissato obiettivi di rinnovabili, sono molto indietro nel percorso di decarbonizzazione urbana. Solo Los Angeles con 10 milioni di abitanti ha un target rinnovabile del 100% fissato per il 2045. Le altre grandi città mostrano livelli di ambizione molto più bassi.

In questo contesto il documento evidenzia il potenziale delle risorse, degli obiettivi, delle opzioni tecnologiche e delle priorità di pianificazione per i centri urbani di tutto il mondo. Dal fotovoltaico residenziale ai sistemi di teleriscaldamento e teleraffrescamento, dall’eolico urbano alla trasformazione dei rifiuti in energia. “Il nuovo rapporto – spiega IRENA – evidenzia l’importanza della pianificazione urbana e dello sviluppo di reti ‘intelligenti’ attraverso l’innovazione e l’adozione di tecnologie abilitanti come veicoli elettrici, sistemi di accumulo e sistemi di gestione smart per facilitare l’integrazione delle energie rinnovabili. Ciò significa anche accoppiare i settori dell’energia, degli edifici, dei trasporti, del riscaldamento e dell’industria per ottenere una maggiore efficienza del sistema e migliorare la resilienza climatica”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui