CSP per le miniere di rame peruviane

Arriva dal Ministro dell’Energia peruviano Jorge Merino l’annuncio di un pacchetto da 15 mld di dollari per l’avvio di progetti CSP nei pressi delle miniere di rame

CSP per le miniere di rame peruviane(Rinnovabili.it) – Miniere e solare termodinamico (CSP) sono le protagoniste del nuovo mix energetico organizzato dal Perù per dare nuovo vigore al paese. Il Ministro dell’Energia e delle Miniere del Perù, Jorge Merino ha annunciato l’avvio di 15 miliardi di dollari in progetti minerari in Perù tra quest’anno e il 2015, piani che favoriranno anche lo sviluppo del CSP, che servirà a fornire energia alle miniere di rame, che aumenteranno la produzione del metallo da 1.3 a 2.8 milioni di tonnellate entro il 2016.

Con i nuovi progetti CSP crescerà la necessità di energia nel paese e visto che le miniere si trovano sempre in zone isolate rimangono alti i costi di trasmissione dell’elettricità. Per questa ragione il paese sta pensando di realizzare centrali energetiche alimentate con fonti rinnovabili in modo da ridurre i costi del consumo, della trasmissione e della produzione di energia. Questa necessità appare come una possibilità di sviluppo per il solare termodinamico peruviano.

Complice l’ottimo irraggiamento del paese il Perù potrebbe trarre un doppio beneficio dall’aumento della produzione di rame e dalla produzione sul luogo di energia elettrica che oltre a ridurre i consumi di combustibili fossili limiterà la produzione di inquinanti.

“Il potenziale di CSP nel settore minerario nel 2035 sarà di 16,6 GW (scenario pessimistico), 33,3 GW (scenario conservativo) e 49,9 GW (scenario ottimistico)”, afferma la CSP Today.