L’Architettura del Made in Italy si mostra ad Abu Dhabi

    Dal 7 al 19 ottobre gli esempi più qualificanti degli edifici industriali italiani, saranno raccolti nella mostra “Architetture del Made in Italy”,pronta a portare l’eccellenza italiana anche negli EAU.

    Cabel Industry, firmata  Massimo Mariani Studio

     

    (Rinnovabili.it) – L’ Architettura del Made in Italy sbarca negli Emirati Arabi, in concomitanza con la Missione di Sistema che porterà ad Abu Dhabi alcune centinaia di imprenditori italiani.

     

    E’ l’esposizione “Architettura del Made in Italy che dal 7 al 19 ottobre mostrerà ai professionisti arabi le eccellenze dell’architettura italiana industriale, parte integrante della sezione centrale della mostra allestita per il Padiglione Italia alla “13° Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia 2012”.

     

    Architettura del Made in Italy - Mario Cucinella - iGuzzini

     

    La mostra “Architettura del Made in Italy” è curata da Luca Zevi e organizzata da IN/ARCH (Istituto Nazionale di Architettura) grazie al contributo dell’ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane e del Ministero dello Sviluppo Economico.

    Definita “olivettiana” in quanto a dimensioni e produzione, la tipologia dell’architettura italiana degli ultimi quindici anni destinata al settore industriale, si inserisce perfettamente nell’ambiente circostante, decentrando le grandi fabbriche rispetto al centro città, senza trascurare l’ambiente circostante e la vivibilità degli spazi interni.

    “Le aziende leader rinnovano architettonicamente sia gli uffici che gli stabilimenti, realizzando veri e propri headquarters, con caratteristiche e servizi aperti alla città e al contesto circostante”, si legge nella presentazione di Architettura del Made in Italy. “Un’evoluzione che lascia sperare in una nuova stagione dell’Italia delle Cento Città che, riprendendo la profezia di Adriano Olivetti, conduca a una ripresa economica caratterizzata dalla profonda riqualificazione di un territorio straordinario, che il liberismo dominante negli ultimi decenni ha inutilmente maltrattato”.

     

    Tra le architetture mostrate in occasione della mostra anche la nuova sede di Salewa, progettata da Cino Zucchi, uno dei simboli del green building di Bolzano; o ancora l’architettura sostenibile progetta da Mario Cucinella per iGuzzini; lo stabilimento ad alta efficienza Ferrari di Maranello, al quale hanno contribuito architetti del calibro di Renzo Piano, Jean Nouvel e Marco Visconti; la sede di Cabel Industry, firmata  Massimo Mariani Studio, e molti altri progetti d’eccellenza.