Bioclimatica e materiali naturali per il Wirra Willa Pavilion

    Il Wirra Willa Pavilion è il progetto di bioclimatica dell’architetto Matthew Woodward per la tenuta di famiglia. Materiali locali e forme semplici per valorizzare il panorama

    Bioclimatica e materiali naturali per il Wirra Willa Pavilion

     

    (Rinnovabili.it) – L’architetto australiano Matthew Woodward ha scelto la bioclimatica ed i materiali naturali per il padiglione che ha progettato durante il suo ultimo anno di università per la tenuta di famiglia vicino Sidney.

     

    “Il proposito del progetto era quello di celebrare il posto ed il panorama. L’equilibrio tra l’attacco a terra ed il padiglione galleggiante nel suo contesto sottolinea l’attenzione al paesaggio rurale. Il padiglione non vuole predominare sullo sfondo.” Ha spiegato l’architetto.

     

    Quest’architettura elegante e minimalista aggetta di circa due metri e mezzo su un bacino d’acqua e viene riflessa dal laghetto armonizzandosi piacevolmente con la natura australiana.

     

    Bioclimatica e materiali naturali per il Wirra Willa Pavilion

     

    La progettazione bioclimatica del Wirra Willa Pavilion

    Attraverso lo studio dell’orientamento l’architetto ha scelto di allineare il padiglione a nordest per sfruttare al meglio l’illuminazione naturale ed i venti prevalenti della zona di Somersby.  Per abbassare i costi dell’energia per illuminazione e raffrescamento gran parte delle pareti è costituita da vetrate scorrevoli, che non ostacolano l’ingresso di luce ed aria ma creano un ambiente ibrido tra interno ed esterno, dove rilassarsi immergendosi nella natura. Durante l’inverno è possibile schermare le vetrate per trattenere il calore interno nella massa di pannelli scorrevoli di legno.

    Le pareti opache invece sono in arenaria – una pietra locale scelta per contenere le emissioni per il trasporto – e gli schermi di legno si possono spostare per garantire la privacy dell’interno. Nei 72 mq della costruzione c’è una piccola SPA con una vasca che all’occorrenza si può coprire per evitare l’evaporazione e risparmiare acqua, una camera da letto, un piccolo bagno ed una cucina. La pavimentazione è in tallowwood, una specie di eucalipto autoctono che cresce molto rapidamente.

     

    “Spesso io e la mia famiglia abbiamo parlato di diverse opportunità da esplorare nella proprietà durante le passeggiate. Questa parte del giardino è stata speciale per noi a causa della sua solitudine e prospettiva, quindi l’idea di costruire un padiglione qui era molto interessante.” Ha raccontato Matthew Woodward a Dezeen.

     

    Bioclimatica e materiali naturali per il Wirra Willa Pavilion

    Articolo precedenteRiforma delle tariffe elettriche: nuova consultazione dell’AEEGSI
    Articolo successivoGreen Pride: consegnati oggi i premi alle migliori scelte per le smart city

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui