Cantieri rumorosi addio: la riqualificazione energetica arriva in un pacchetto prefabbricato

Il progetto 4RinEu permetterà la riqualificazione energetica degli edifici attraverso pacchetti prefabbricati modulari aapplicati alle facciate preesistenti ed integrati da sistemi tecnologici attivi.

Progetto 4RinEu, la riqualificazione energetica arriva in un pacchetto prefabbricato - credits: 4RinEU
Progetto 4RinEu, la riqualificazione energetica arriva in un pacchetto prefabbricato – credits: 4RinEU

Questa soluzione permette di abbattere i consumi post riqualificazione energetica fino all’80%

(Rinnovabili.it) – E’ ormai assodato che il comparto edilizio è uno dei principali responsabili dell’aumento delle emissioni di CO2 in atmosfera. La necessità di una riqualificazione energetica globale ha spinto numerosi proprietari ad intervenire sui propri immobili migliorandone le prestazioni. Il Superbonus è stato sicuramente uno degli incentivi di maggior successo in questa direzione, tuttavia il rincaro dei materiali e la scarsità della manodopera rischia di far naufragare anche le migliori intenzioni.

Leggi anche Contro il caro materiali, emendamento del Governo al decreto Sostegni bis

Per ovviare al problema, un team di ricercatori guidato da Eurac Research ha messo a punto 4RinEu, un interessante progetto che permette una riqualificazione energetica profonda degli edifici servendosi però di soluzioni standard, modulari e prefabbricati.

Il pacchetto modulare componibile

La base di partenza è una facciata prefabbricata in legno modulare che va ad aderire alla facciata preesistente. A questa possono essere aggiunti isolanti e componenti attivi tecnologici come i pannelli fotovoltaici o solari termici integrati nella facciata, sistemi di ventilazione decentralizzati eventualmente dotati anche di recupero del calore dall’aria espulsa, o ancora ventilatori smart a soffitto per regolare temperatura ed umidità per ovviare all’esigenza di un raffrescamento attivo. Un ulteriore componente aggiuntivo è un energy hub idraulico in grado di gestire i flussi termici dell’edificio per migliorare l’efficienza di riscaldamento e raffrescamento.

L’aspetto interessante è che i vari pacchetti componibili, tengono conto delle condizioni geografiche dove è collocato l’edificio, modificandosi di conseguenza.

Per facilitare il lavoro e ottimizzare i risultati, con il nostro progetto abbiamo definito una serie di pacchetti che tengono conto delle disponibilità economiche e delle condizioni climatiche e abbiamo sviluppato strumenti per supportare il lavoro dei progettisti”, spiega Roberto Lollini, ingegnere ricercatore, coordinatore di 4RinEU e a capo del gruppo che in Eurac Research fa ricerca sulla riqualificazione energetica degli edifici. “Per ogni combinazione abbiamo stimato quanta energia – e dunque quante spese in bolletta si risparmino, quanto si riducano le emissioni, i costi, i tempi del cantiere e quanto migliori il comfort all’interno dell’abitazione. Ogni valutazione è stata declinata per sei regioni d’Europa, dove le condizioni ambientali sono diverse tra loro: dall’area mediterranea a quella dei paesi del nord passando per l’area atlantica. In ogni situazione si può scegliere il pacchetto più adatto alle proprie esigenze”.

I cantieri pilota in Olanda, Norvegia, Spagna e Italia

Progetto 4RinEu caso studio in Spagna, la riqualificazione energetica arriva in un pacchetto prefabbricato - credits: 4RinEU
Progetto 4RinEu caso studio in Spagna, la riqualificazione energetica arriva in un pacchetto prefabbricato – credits: 4RinEU

Ogni combinazione è stata adattata a sei regioni climatiche europee: dall’area mediterranea a quella nordica, passando per l’area atlantica.

I casi studio portati avanti in Olanda, Norvegia, Spagna e Italia hanno dimostrato che, indipendentemente dalla collocazione o dal pacchetto scelto, i vantaggi energetici ed economici sono notevoli. Nel caso di Bellpuig (Spagna) ad esempio, i ricercatori hanno calcolato che il fabbisogno di energia si è ridotto del 60% grazie alla facciata prefabbricata combinata con un sistema di ventilazione per il recupero di calore ed i pannelli fotovoltaici. In Olanda, a Soest, la residenza per anziani oggetto del caso studio ha abbattuto i consumi dell’80% e miglioramento notevolmente la qualità della vita.

L’importanza del monitoraggio

Ottenere il massimo risultato in termini di comfort interno ed efficientamento, è possibile solo attraverso un’analisi preliminare accurata. Successivamente, una volta applicato il pacchetto per la riqualificazione energetica, le prestazioni sono rilevate in tempo reale, confluendo in un’app a disposizione dei proprietari. Il monitoraggio continuo consente di ottimizzare la gestione e gli interventi di manutenzione.

“Stiamo lavorando ad altri grandi progetti europei in questo settore”, annuncia Wolfram Sparber, direttore dell’Istituto per le energie rinnovabili di Eurac Research. “Sono molte le aziende dell’Alto Adige che hanno molti anni di esperienza e particolari competenze nell’uso del legno come materiale da costruzione. Gli sviluppi nell’ambito dei risanamenti energetici rappresentano per loro una grande opportunità per garantirsi ed espandere la loro competitività sul mercato”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui