Il Ristorante eco-friendly costruito con materiali riciclati

Materiali riciclati, pneumatici alle pareti, mattarelli e vanghe decorative, compostaggio e curiosità culinarie per il ristorante eco-friendly Washington D.C. che unisce la tradizione contadina al design ecosostenibile.

5-Farmers_Fishers_Bakers-credit_Eric-Laignel

 

(Rinnovabili.it) – A Washington DC, lungo le sponde del Potomac River, una vecchia casa di contadini e pescatori danneggiata da un’alluvione, è stata trasformata in un eccentrico ristorante eco-friendly, dove la creatività culinaria di un’azienda agricola si incontra con l’originalità del design ecosostenibile.

 

E’ la Farmers Fishers Bakers, un ristorante costruito con materiali riciclati, reinventati a nuova vita per creare un ambiente rustico, ma curato che rende davvero omaggio alla cultura agricola americana.

Il progetto è stato realizzato dallo studio GrizForm Architects che ha trasformato dei semplici materiali di recupero in originali componenti d’arredo eco-friendly, riducendo drasticamente l’impatto ambientale della costruzione. Dalle insolite pareti realizzate con i battistrada dei pneumatici rigenerati o con centinaia di mattarelli, alle vanghe trasformate in vasi, fino ai soffitti ed ai pavimenti in legno recuperato da precedenti demolizioni, il ristorante Farmers Fishers Bakers è stato costruito per oltre il 50% con elementi riciclati.

 

 

Ristornate eco-friendly certificato LEED Gold

 

2-Farmers_Fishers_Bakers-credit_Eric-Laignel

 

Oltre 900 mq di ristorante progettati per raggiungere la certificazione LEED Gold, dove gustare i cibi tipici in un ambiente sano, con arredi e tappezzeria priva di VOC e trattata solo con vernici atossiche.

L’illuminazione al LED e le soluzioni per il contenimento energetico permettono alla Farmers Fishers Bakers di ridurre anche il suo peso energetico e ambientale: i sensori di movimento riducono i consumi elettrici, il compostaggio giornaliero permette di ridurre il quantitativo di rifiuti, il sistema di trattamento delle acque grigie riduce i consumi idrici, mentre l‘impianto di depurazione rende potabile l’acqua della rete idrica eliminando il problema post-consumo delle innumerevoli bottiglie di vetro o plastica.