Horizon Europe 2023-24: 13,5 mld per la ricerca energetica ed ambientale

La Commissione europea ha adottato ieri il programma di lavoro che sosterrà i ricercatori e gli innovatori europei nella messa a punto di nuovi strumenti per le sfide ambientali, energetiche, digitali e geopolitiche

Horizon Europe 2023-24
via depositphotos.com

Horizon Europe 2023-24, su cosa investirà Bruxelles?

(Rinnovabili.it) – Ben 13,5 miliardi di euro a favore della ricerca energetica ed ambientale nel Vecchio continente. Questo quanto mobiliterà Horizon Europe 2023-24, il piano di lavoro annuale del principale programma di finanziamento UE dedicato all’innovazione. La Commissione europea ha adottato ieri il piano 2022-2023, definendo i budget dedicati alla transizione verde e digitale, quelli per l’avanzamento dell’azione climatica e della trasformazione digitale, quelli a sostegno della resilienza e della sicurezza europea e quelli destinati specificatamente ad iniziative di supporto all’Ucraina.

leggi anche Tetto al prezzo del gas, nuove proposte si scontrano in Europa

“Questi 13,5 miliardi di euro – ha spiegato Margrethe Vestager, vicepresidente esecutiva – rappresentano un investimento nel futuro dell’Europa, che ci aiuterà a realizzare il Green Deal, a far progredire la trasformazione digitale e a rendere l’Europa più resiliente e competitiva”. Nel dettaglio Horizon Europe 2023-24 investirà quasi 970 milioni di euro in ricerche ed iniziative dedicate all’energia pulita, con l’obiettivo di aumentare l’indipendenza dell’Europa dai combustibili fossili e dal giogo straniero. Altri 5.67 miliardi andranno invece all’azione climatica e alla ricerca di soluzioni innovative per ridurre le emissioni di gas a effetto serra. 1,67 miliardi saranno dedicati esclusivamente alla tutela della biodiversità.

Oltre 4,5 miliardi finanzieranno la transizione digitale dell’UE, incoraggiandone anche l’integrazione nella vita quotidiana dei cittadini, e oltre 600 milioni di euro andranno a sostegno delle cinque missioni dell’UE: Adattamento ai cambiamenti climatici (sostenere almeno 150 regioni e comunità europee affinché diventino resilienti ai cambiamenti climatici entro il 2030); Lotta al cancro; Ripristino degli oceani e delle acque entro il 2030; 100 città climaticamente neutre e intelligenti entro il 2030; Un patto per il suolo per l’Europa (100 laboratori viventi per guidare la transizione verso suoli sani entro il 2030).

leggi anche Fotovoltaico sostenibile, 7 mosse per accelerarlo

 “Il programma di lavoro di Horizon Europe 2023-24 – ha sottolineato Mariya Gabriel, commissaria europea per l’Innovazione – aiuterà le comunità della ricerca e dell’innovazione ad affrontare le sfide cruciali del nostro tempo. Il programma è un’ulteriore tappa fondamentale per metterci all’avanguardia dell’innovazione per un futuro migliore”.

Articolo precedenteIl Gemello digitale di Stoccarda per raggiungere la sostenibilità urbana
Articolo successivoAl via protocollo Confcooperative-ENEA per promuovere le comunità energetiche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui