In Cina la rete di ricarica domestica più grande al mondo

La Repubblica popolare punta a divenire leader globale della mobilità elettrica con un’auto creata appositamente per il proprio mercato e un diffuso sistema di ricarica veloce in corrente continua

In Cina la rete di ricarica domestica più grande al mondo(Rinnovabili.it) – Anche la Cina inizia a fare  sul serio in campo di mobilità elettrica. Dopo il lancio dell’ e-car Denza, la Shenzhen BYD Daimler New Technology – marchio nato dalla joint venture tra la cinese BYD Auto e la tedesca Daimler AG – mette a punto gli ultimi dettagli per il lancio di una diffusa rete di ricarica domestica veloce.  E in attesa che l’auto elettrica “made in China” debutti in via ufficiale al Salone di Pechino, Shenzhen BYD Daimler New Technology ha già firmato i primi accordi per la fornitura dei charger point che verranno forniti a futuri acquirenti della Denza. E per i prossimi sei anni sarà ABB ad occuparsi  della fornitura di una serie di charger-point da parete innovativi appositamente progettati per la comodità dell’utente e per la sicurezza.

 

Ogni sistema è dotato di una app che consente il monitoraggio e il controllo da remoto delle fasi di ricarica con la possibilità di visualizzare le notifiche relative al loro status. I dispositivi saranno dotati dello standard di ricarica veloce “GBT”, recentemente adottato dal Governo di Pechino per dare ai consumatori cinesi la possibilità di ricaricare comodamente i loro veicoli a casa o in stazioni di ricarica pubbliche che verranno lanciati a livello nazionale nel prossimo futuro.

 

“Siamo onorati di essere partner in questa impresa destinata a migliorare il trasporto urbano in modo più sostenibile. Combinando le vendite delle auto con i sistemi di ricarica veloci, DENZA sta percorrendo una via coraggiosa per affrontare un ostacolo cruciale per i potenziali acquirenti di veicoli elettrici” Ha dichiarato Ulrich Spiesshofer, CEO del Gruppo ABB. “I sistemi di ricarica per auto elettriche si stanno espandendo rapidamente in tutto il mondo poiché la tecnologia di base si combina con i nostri punti di forza nell’elettronica, nel software, nel service e nella distribuzione di energia”.