e-Bike a energia solare: FIVE premiato da Legambiente

Assegnato da Legambiente Emilia Romagna la menzione “politiche d’Impresa” per lo speciale ciclomotore elettrico Solingo e il piano di rilocalizzazione della produzione in Italia

e-Bike a energia solare: FIVE premiato da Legambiente(Rinnovabili.it) – “Per aver prodotto il primo ciclomotore elettrico alimentato a energia solare, e per aver attuato un piano di rilocalizzazione della produzione dalla Cina all’Italia”. Con questa motivazione FIVE, la Fabbrica Italiana Veicoli Elettrici (Bo) è stata premiata da Legambiente Emilia Romagna all’interno della quarta edizione del Premio Economia Verde. Alla società infatti è stata assegnata la speciale menzione “Politiche d’impresa” per la sua “Solingo”, la speciale e-bike a energia solare  frutto di tre anni di ricerca con Rinnova, spin off dell’Università di Bologna.Il ciclomotore, grazie ad un modulo fotovoltaico installato sul bauletto posteriore ottiene energia extra per le ripartenze ed una ricarica costante della batteria di riserva, così da non correre rimanere mai “a secco”.

 

Ma il merito di FIVE, nuovo braccio di Wayel e parte del Gruppo Termal, non è solo quello di aver realizzato un prodotto dalle alte caratteristiche tecnologiche, innovativo e sostenibile, ma anche di avergli dato un’etichetta al 100% made in Italy.  Sì perché nel 2014, con l’avvio della produzione di Solingo inizia anche il processo di rilocalizzazione della produzione: il Gruppo Termal ha riportato in Italia quella produzione di biciclette elettriche che l’azienda progettava nel Bel Paese ma assemblava in Cina. La costruzione dello stabilimento di oltre 7,000 mq – che sta sorgendo nell’area industriale ex Bruno Magli di Bologna – sovverte le logiche passate, introducendo un nuovo concetto di produzione eco-sostenibile. L’edificio è infatti progettato seguendo i criteri della logica ZEB (Zero Energy Building): un doppio impianto fotovoltaico a tetto, con tecnologia a film sottile fornirà 257,000 kWh/anno, sufficienti sia per gli impianti dell’edificio sia per le linee di assemblaggio. Da ribadire i risvolti positivi, ambientali ed occupazionali di FIVE: la produzione di veicoli elettrici che potrà sostenere si colloca sull’ordine dei 35,000 veicoli l’anno (pari al 3.5% del mercato europeo) e garantirà lavoro a 39 persone.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui