Con l’auto a idrogeno si nutre la fattoria acquaponica

La nuova ix35 della Hyundai è il cuore di uno speciale ecosistema che ricicla il vapore acqueo della e-car per alimentare un allevamento di pesci e coltivare carote

Hyundai, con l'auto a idrogeno si alimenta la fattoria acquaponica

 

(Rinnovabili.it) – L’auto a idrogeno incontra le vertical farm per realizzare un ecosistema al 100% eco-friendly. A celebrare l’originale matrimonio è la Hyundai Motor con un progetto che costituisce un anteprima mondiale: la Hyundai Fuel Cell Farm. Con l’obiettivo di volere informare le persone sui reali benefici della tecnologia a celle di combustibile, il gruppo automobilistico ha realizzato un sistema acquaponico alimentato dalla propria ix35 FCEV, la prima Sport utility a idrogeno che verrà prodotta in serie su scala globale. L’e-car in questione è dotata di un motore elettrico da 136 CV alimentato da batterie ai polimeri di litio ed è in grado di raggiungere i 160 km/h, accelerando da 0 a 100 km/h in 14 secondi; l’autonomia dichiarata è vicina ai 600 km grazie al doppio serbatoio per l’idrogeno. Il Vice Sindaco di Londra, Kit Malthouse, ha dato pieno appoggio al progetto presenziando il lancio della speciale farm “parcheggiata” per un giorno fuori dal Design Museum della capitale.

 

Il sistema acquaponico è combinazione di acquacoltura (allevamento di pesci in vasche) e coltivazione idroponica (coltivazione di piante in assenza di terra). In questo contesto, la Fuel Cell Farm opera prendendo il vapore acque emesso emessa dalla ix35 FCEV e filtrando l’acqua nella vasca dei pesci. La tecnologia sfrutta quindi i minerali presenti negli escrementi ittici per nutrire i vegetali. La presentazione dell’innovativo ecosistema è stata seguita da un barbecue a base di cibo coltivato nella fattoria acquaponica e cucinato dall’acclamato eco-chef Tom Hunt.